SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grave episodio di sciacallaggio nella serata di martedì 1° marzo a Porto d’Ascoli. Approfittando della furia degli elementi che in quelle ore si stava abbattendo sul luogo due pluripregiudicati di origini albanesi, muniti di un grosso cacciavite, sono riusciti a forzare gli infissi di una casa privata ed ad asportare alcuni monili di pregio.

Ma i due malviventi non sono andati troppo lontani. Grazie da una segnalazione una volante dei Carabinieri riusciva ad arrivare sul posto quando i due si stavano dando alla fuga. Ne è nato un inseguimento sfociato in una colluttazione dove un appuntato ed uno dei ladri sono dovuti ricorrere alle cure del Pronto Soccorso.

Ora A.G. 30enne e S.S.S 28enne, entrambi residenti a Martinsicuro, si trovano nel carcere di Marino del Tronto a disposizione delle Autorità Giudiziarie con le accuse di furto aggravato, violenze e resistenza a pubblico ufficiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 696 volte, 1 oggi)