clicca sulla destra per vedere i video con il fango dentro le abitazioni

CONTRADA ISOLA (CENTOBUCHI) – In cento metri, qui, si toccano tre comuni, due province e due regioni. E poi ci sono l’Autorità di Bacino del Tronto, la Provincia, la Regione, i Piani di Assetto Idrogeologico. Un apparato amministrativo-burocratico da paura, si direbbe da queste parti.

Eppure un piccolo corso d’acqua, il Fosso dei Galli, ha messo sotto scatto tutti loro. Nelle prossime ore avremo modo di approfondire cause, eventuali responsabilità. Per ora diamo la parola a chi, ancora una volta, ha visto l’acqua e il fango entrare nelle case quasi agli stessi livelli del 1992 (come testimoniato dai nostri video) nella zona probabilmente più colpita, o almeno tra le più colpite, degli allagamenti del 2 marzo (nella zona dell’azienda Big Mat l’acqua è salita anche oltre il metro e mezzo; nel sottopasso che porta al Mercatone Uno, territorio di Colonnella, il segno è attorno al metro di altezza).

Interviste e servizi di Pier Paolo Flammini, riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno.
Sono stati intervistati Maurizio Coccia, Remo Cappella e un altro signor Cappella sempre di Contrada Isola. Più tardi nuovi servizi anche dalla zona Agraria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.763 volte, 1 oggi)