TERAMO – Il cadavere rinvenuto nel sottopasso dello svicolo Giulianova-Mosciano è quello di Pietro Di Sabatino, titolare a Teramo della galleria d’arte Rizziero.

Il ritrovamento stamattina quando i Vigili del Fuoco erano impegnati nelle operazioni di dragaggio dell’acqua dal sottopasso, che ieri aveva fagogitato anche un camion, senza conseguenze per fortuna per l’autista che era riuscito a mettersi in salvo.

L’auto è stata ritrovata con i finestrini aperti, segno che l’uomo ha tentato di mettersi in salvo. Purtroppo le sue difficoltà deambulatorie probabilmente gli sono state d’intralcio nel disperato tentativo di uscire dall’abitacolo.

Di Sabatino stava rientrando a Teramo da Pescara dove ha un’altra galleria, e in base ad una prima ricostruzione all’uscita dell’autostrada avrebbe imboccato per errore il sottopasso allagato (chiuso al traffico) , forse a causa della scarsa visibilità dovuta alla pioggia. Sull’incidente è stata aperta un’inchiesta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 671 volte, 1 oggi)