SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande attesa al Palariviera per il concerto dei Marlene Kuntz il 4 marzo alle 21:30.

Il gruppo piemontese, nato nel 1990 ad opera del chitarrista Riccardo Tesio e del batterista Luca Bergia, cui si unisce poco dopo il cantante e chitarrista Cristiano Godano, vanta numerosi successi tra cui il disco d’oro Che cosa vedi, contenente il celebre duetto con Skin La canzone che scrivo per te.

Molti gli album prodotti: i primi due sono i loro indiscussi capolavori: Catartica,nel 1994, Il vile del 1996, per la cui realizzazione si unisce il bassista Dan Solo. Successivamente intraprendono un percorso di qualità anche se negli ultimi anni le loro opere hanno diviso critica a fan per un eccesso di stilismo: Ho ucciso Paranoia, Bianco Sporco, Uno, cui partecipano Paolo Conte e Greg Cohen, per citarne alcuni.

Il brano Canzone in prigione, scritto ed interpretato dai Marlene per il film di Davide Ferrario Tutta colpa di Giuda, è in nomination nel 2010 come miglior canzone originale al David di Donatello.

Il loro ultimo album, Ricoveri virtuali e sexy solitudini, è anche un progetto visivo realizzato dai Masbedo ed ambientato in Islanda: un cortometraggio di circa 20 minuti contenente 4 brani cui corrispondono 4 video fra loro collegati.

Per info e prevendita, consultare www.ticketone.it, www.bookingshow.com o telefonare allo 0736 981746

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)