OFFIDA -Alle ore 3 del mattino del 2 marzo, presso il palazzo Comunale, si è riunito il tavolo tecnico costituito dal Sindaco Valerio Lucciarini e dal Gruppo Comunale di protezione civile, coordinato dall’ingegner Giuseppe Brandimarti per fare il punto sulla grave situazione meteorologica in atto nel Comune ed in tutta la provincia ascolana.

Dopo un primo scambio di informazioni con la Soi (Sala Operativa Integrata) della Provincia di Ascoli Piceno, per la verifica dello stato d’essere delle infrastrutture viarie che collegano Offida ai comuni limitrofi, la squadra capitanata da Lucciarini ha eseguito i sopralluoghi nei diversi quartieri della città.

Le strade con maggior difficoltà sono risultate:

Strada Provinciale Mezzina, nel tratto compreso tra via Berlinguer e la ex Fornace,

Strada Provinciale Mezzina in corrispondenza del depuratore situato a sud della Ex Fornace

Zona artigianale Tesino Ovest, all’altezza dell’Opificio ex- Melania

-Strada del Rosso Piceno Superiore, in zona San Giovanni

Strada Provinciale Collecchio, chiusa a causa dello straripamento del Torrente Lava all’altezza di Castel di Lama

-Ponte Caico

All’interno della frazione di Santa Maria Goretti non vi sono stati allagamenti che in passato hanno creato pericoli alla viabilità.

Al termine dei sopralluoghi, alle ore 6 del mattino si è tenuta una nuova riunione presso l’ufficio del sindaco per la pianificazione degli interventi da effettuare sulla viabilità comunale parzialmente ostruita dalle frane.

Il sindaco ha espresso la propria soddisfazione per la funzionalità delle condotte di scolo.  Da evidenziare il determinante apporto della Protezione Civile Comunale.

Per segnalazioni urgenti: 336.322127 -334.6420023

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 526 volte, 1 oggi)