MONTEPRANDONE – A Monteprandone è partita la nuova raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”, che coinvolge i commercianti e gli industriali locali. Il servizio, presentato dall’amministrazione in alcuni incontri pubblici, vede il via in questi giorni con la distribuzione di sacchetti e bidoncini agli esercenti e già dalle prossime settimane la Picenambiente passerà a ritirare i rifiuti in orari e giorni stabiliti (preferibilmente il martedì mattina).

La raccolta potrà essere personalizzata a seconda delle esigenze degli utenti. Nei sacchetti e nei bidoni di colore giallo si dovranno consegnare carta, cartone e tetrapak, mentre in quelli di colore azzurro verranno raccolti vetro, plastica, lattine, barattolame e cellofan. Per quanto riguarda l’umido, si continuerà invece ad utilizzare il cassonetto stradale più vicino, servendosi degli appositi sacchetti biodegradabili.

Il servizio è finalizzato ad incentivare la raccolta differenziata, come ha dichiarato il consigliere con delega all’Ambiente Fernando Gabrielli: “Attualmente su un totale di 6.600 tonnellate di rifiuti urbani, 4.200 vanno in discarica mentre 2.300 sono destinate alla raccolta differenziata. E’ ancora poco, siamo intorno al 35%, il nostro obiettivo reale invece è arrivare al 50% nel 2012”.

Dopo questi provvedimenti il Comune avvierà un ulteriore progetto di raccolta differenziata, rivolto ai cittadini del centro storico. E verrà presentato nel corso di una riunione pubblica, indetta per mercoledì 16 marzo alle ore 21 presso la sala Consiliare di Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 330 volte, 1 oggi)