CUPRA MARITTIMA – Serata evento al Cinema Margherita di Cupra Marittima con “Into Paradiso”, film d’esordio della regista Paola Randi, commedia “partenopea” originale e ricca di grazia che ha interessato il Festival di Venezia e la critica cinematografica. Sabato 26 alle ore 21:15 il film sarà proiettato con la presenza in sala della regista Paola Randi che al termine della proiezione risponderà alle domande del pubblico. La pellicola verrà poi riproposta domenica 27 febbraio alle 16:30 e alle 21:15.

“Into Paradiso” si muove in una catapecchia eretta abusivamente su un tetto di un palazzo nel cuore del quartiere srilankese di Napoli, dove s’intrecciano i destini di Alfonso, Vincenzo e Gayan, che si ritrovano a condividere, giocoforza, una situazione paradossale. Alfonso è uno scienziato napoletano, timido e impacciato, che ha appena perso il lavoro. Gayan è un affascinante ex campione di cricket srilankese che non ha più un soldo, è appena arrivato a Napoli ed è convinto di trovare il Paradiso. Vincenzo Cacace è un politico in ascesa grazie anche all’aiuto di alcune sue amicizie un po’ “particolari”. Ciò nonostante nascerà un sodalizio tra Alfonso e Gayan che darà loro il coraggio di affrontare il proprio destino, cambiandolo per sempre.

Gianfelice Imparato, l’attore srilankese Saman Anthony e Peppe Servillo compaiono nel cast del film che ha il contributo della Regione Campania Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali con la collaborazione di Film Commission Regione Campania.

«Into Paradiso – dice la regista, Paola Randi – è la storia di un’amicizia nata da una convivenza forzata. Credo che l’esperienza dell’immigrazione si possa ricondurre, in ultima analisi, a questo: una condivisione obbligata di spazi tra gente che proviene da mondi lontani. In questa storia – prosegue la regista – ho cercato di ribaltare la prospettiva, raccontando che cosa sarebbe potuto succedere se un italiano fosse stato costretto a vivere in un quartiere straniero della propria città». Da questo semplice assunto è partita la regista per raccontare un sodalizio, sorto tra equivoci e situazioni grottesche, tra due persone e due mondi diversi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)