SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Itb, la battaglia continua. L’associazione guidata da Giuseppe Ricci prosegue la propria lotta contro la direttiva Bolkestein che prevede, a partire dal 1° gennaio 2016, la messa all’asta delle concessioni demaniali.

“Dobbiamo raccogliere un milione di firme in tutta Italia entro settembre”, avvisa Ricci. “Siamo in pericolo, vogliono metterci a riposo con un emendamento scellerato. Non sarà facile risolvere il problema, bisogna provarci”.

La situazione è quindi complessa e potrebbe venire aggravata dai soliti tempi della politica, lenti e frenati dalla burocrazia: “Uscire dalla Bolkestein è possibile – prosegue il Presidente degli Imprenditori Turistici Balneari – ma è difficile che tutto si risolva prima delle aste. Paradossalmente chi verrà dopo si avvantaggerà degli investimenti fatti, a differenza nostra. Siamo in guerra e continueremo a manifestare. La gestione delle concessioni è un marchio made in Italy da custodire”.

Un pensiero condiviso dall’assessore provinciale al Turismo Bruno Gabrielli, ringraziato ufficialmente da Ricci (“Ci è stato sempre vicino, non come altri politici”).

“Qui non manca la qualità – ha esordito l’esponente del Pdl – questa c’è grazie all’impegno costante di persone che ci mettono il cuore. Fa specie apprendere che a livello europeo si metta in discussione questo assetto. La nostra realtà è tra le più invidiate ed ammirate. Ci sono ministri e parlamentari colpevoli, perché avrebbero dovuto far prima ciò che ci ritroviamo a dover fare oggi”. Poi assicura: “Se vincerò e diventerò sindaco, combatterò a fianco a voi. La mia vicinanza alla vostra categoria è nata in tempi non sospetti. Vi dico però che dovrete lavorare anche sul bando nel caso in cui la Bolkestein non venisse ritirata. In quel caso, coi contenuti giusti verranno riconosciute all’Italia le proprie peculiarità”.

Durante l’incontro è stata anche presentata l’azienda Zautte!, di Emidio Del Zompo, che si occupa di relazionare Itb Italia con i fornitori e vanta già diversi clienti con offerte vantaggiose per gli associati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)