SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Centodieci grammi di cocaina. E’ quanto le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ascoli Piceno hanno trovato addosso, nascosti negli slip, a D.M.S. partenopeo quarantaduenne domiciliato in Porto Sant’Elpidio.

I fatti. L’uomo è incappato in un posto di controllo istituito a Porto d’Ascoli e, dopo l’intimazione dell’alt da parte dei militari, ha tentato di darsi a precipitosa  fuga.  Subito inseguito, è stato fermato dopo pochi chilometri in territorio teramano.

L’accurata ispezione condotta sull’automezzo, una Fiat Punto, effettuata sia per il tentativo di fuga che per l’esistenza, nel frattempo rilevata, di specifici precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, ha portato al rinvenimento di una modica quantità di cocaina.

Ma dalla successiva perquisizione personale saltavano fuori cinque involucri con un quantitativo di droga capace, una volta “tagliata” e divisa in 400 dosi, di fruttare sul mercato oltre 30.000 euro.

Con l’accusa di spaccio di cocaina l’uomo si trova rinchiuso nel carcere di Teramo a disposizione delle Autorità Giudiziarie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.076 volte, 1 oggi)