SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “E’ stato un incontro utile e ci riaggiorneremo tra una decina di giorni”. Parla così Giovanni Gaspari all’indomani del chiarimento avuto con i farmacisti rivieraschi in seguito al gelo nato soprattutto per la mancata distribuzione dei pannoloni per l’incontinenza da parte di quest’ultimi.

“Il costo per i 1300 utenti resterà invariato – precisa il sindaco – e i farmacisti si impegneranno anche a proseguire la consegna dei kit per diabetici ed altri servizi. Il Comune dal canto suo si impegnerà a garantire uno spazio adeguato che possa contenere l’intero materiale. Comprendo le loro ragioni, nonostante più volte mi sia lasciato andare a giudizi aspri. Ci impegneremo ad alleggerire le loro funzioni”.

Il deposito richiesto, che dovrà essere di almeno 250 metri quadrati, deve essere ancora individuato, ma il primo cittadino non appare affatto preoccupato: “Comprendo che non vogliano imbattersi nel pagamento dell’affitto, il 3 marzo analizzeremo nuovamente la situazione. Adesso c’è comunque una prospettiva certa, mentre fino a ieri questa non aveva un termine preciso. Ringrazio la categoria che si è mostrata responsabile e consapevole dei problemi che avrebbe potuto arrecare. Abbiamo evitato il rischio di una mancata copertura”.

Gaspari, presente all’incontro assieme al manager dell’Ospedale Antonio Maria Novelli, ha altresì dichiarato che il Centro Unico di Prenotazione verrà riattivato prestissimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)