CORROPOLI – Aggredisce un Carabiniere e si ferisce ad un braccio sfondando una vetrata con un pugno. E’ stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali Marcello Fina, 38enne di Corropoli che ieri sera ha aggredito i Carabinieri intervenuti a seguito di una chiamata effettuata dalla moglie.

L’uomo, rientrato in tarda serata e probabilmente alticcio, aveva cominciato ad inveire nei confronti della consorte la quale, preoccupata che la discussione potesse sfociare in qualche sorta di violenza, ha avvertito i Carabinieri. Quando i Militari dell’Arma sono sopraggiunti hanno cercato di riportare la calma, ma l’uomo è invece andato in escandescenza aggredendoli con calci e pugni. In particolare uno dei Carabinieri è stato colpito ad un braccio da un violento calcio sferrato da Fina, riportando la slogatura del polso. L’aggressore poi nella colluttazione ha anche sfondato una vetrata con un pugno, procurandosi numerose ferite da taglio lungo il braccio. E’ stata quindi chiamata un’ambulanza del 118 e l’uomo è stato medicato prima che si procedesse all’arresto. Il Carabiniere per le contusioni riportate e la slogatura al polso ha avuto una prognosi di 5 giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 555 volte, 1 oggi)