SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 140 iscrizioni complessive. Tante sono state le adesioni al concorso di narrativa breve “Riflessi di Scrittura”, che si pone come scopo quello di proporre agli studenti delle scuole superiori delle province di Ascoli Piceno e Fermo un concorso letterario differente da quelli usuali.

Nato da un’idea di Fabrizia Pompei, presidente dell’associazione culturale “In-divenire”, il progetto è stato subito raccolto da “I luoghi della scrittura” di San Benedetto, “Altidona-belvedere” e dallo scrittore Francesco Tranquilli.

La prova, che si svolgerà in contemporanea in cinque sedi del territorio interessato, avrà luogo sabato 26 febbraio all’Itc Capriotti, al Liceo Classico Leopardi e all’Ipsia di San Benedetto, all’Istituto d’arte “Preziotti” e l’Ipsia “Ricci” di Fermo.

“I candidati – spiegano gli organizzatori – saranno chiamati a produrre un racconto nel tempo massimo di 240 minuti non più lungo di 3000 battute. Il tema scelto per questa prima edizione sarà la paura e le prove verranno divise in due sezioni, composte rispettivamente dagli studenti del biennio e del triennio”.

I vincitori (uno per categoria) verranno decretati il 13 marzo e riceveranno un premio di 250 euro a testa. Il comitato tecnico sta però valutando la possibilità di aumentare il numero dei riconoscimenti assegnati per segnalare anche quegli scritti di particolare valore che non riusciranno a raggiungere il gradino più alto del podio. Ipotizzabile inoltre la pubblicazione di un’antologia con i venti racconti che la giuria avrà considerato migliori.

Quest’ultima sarà presieduta da Francesco Tranquilli, Cinzia Carboni (presidente de “I luoghi della scrittura”, Ettore Picardi (magistrato e poeta), Rosita Spinozzi (giornalista de “Il Resto del Carlino”), Mauro Giommetti (direttore del Teatro In-stabile di Altidona) e dallo scrittore fermano Angelo Ferracuti.

“Sono felice per la grande partecipazione ottenuta”, dichiara l’assessore alla Cultura, Margherita Sorge. “E’ la testimonianza che la scuola c’è ed è ancora presente in maniera importante. Apprezzabile infine la sinergia che s’è venuta a creare tra pubblico e finanziatori privati”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)