MARTINSICURO – Una vera e propria sala di registrazione che produceva mille cd contraffatti al giorno delle canzoni del Festival di Sanremo. E’ stata un’operazione imponente quella effettuata dal Comando Regionale della Guardia di Finanza a Martinsicuro, dove è stato scoperto un laboratorio attrezzato con personal computer e ben sei masterizzatori che riproducevano i brani sanremesi ancora prima che questi venissero immessi sul mercato.

La produzione illecita scoperta a Martinsicuro era destinata ad essere immessa sul mercato regionale attraverso numerosi rivenditori al minuto che quotidianamente vendono clandestinamente  rilevanti quantitativi di materiale fono videografico contraffatto.

Nel corso dell’operazione denominata “Copyright production” sono stati sequestrati 10mila supporti audiovisivi nei confronti di “grossisti” e “venditori al minuto”. Considerato che il costo di un supporto magnetico si aggira tra i 30-50 centesimi, si può ipotizzare il notevole guadagno che veniva realizzato dalla vendita delle riproduzioni contraffatte.

Nel laboratorio di Martinsicuro il materiale illecito era sistemato su scaffalature a parete e all’interno di scatole di cartone, in modo da consentire una rapida ricerca dei generi e degli autori preferiti da parte di potenziali acquirenti.

Sempre nella stessa operazione le Fiamme Gialle hanno anche operato il sequestro di oltre 7mila prodotti tra capi di abbigliamento e accessori vari. La merce era pronta per essere immessa sul mercato e gli articoli riportavano i marchi di famose case produttrici come Adidas, Nike, Prada, Puma, Belstaff, Gucci, Luis Vuitton, Burberry, Moncler. Sei persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)