TERAMO – Venti ragazzi disabili in trasferta a Trigoria per assistere agli allenamenti della Roma. L’iniziativa organizzata dall’assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Teramo si terrà il primo marzo. In gita i disabili saranno accompagnati anche dal presidente Valter Catarra, dal prefetto Eugenio Soldà e da una delegazione di consiglieri provinciali, per trascorrere al centro sportivo di Trigoria una giornata in compagnia dei campioni di una delle squadre di calcio più amate e popolari.

“L’idea per l’iniziativa – ha spiegato il vicepresidente Renato Rasicci nel corso di una conferenza stampa – è venuta al consigliere provinciale Luca Corona che segue con impegno tutto quello che ruota attorno al mondo dello sport”.

“Tutti parlano di sociale – ha aggiunto Rasicci – ma sono i primi fondi, insieme a quelli per la cultura, che vengono tagliati. Con le poche risorse a nostra disposizione cerchiamo di dare delle risposte alle persone che sono in difficoltà e di sostenere quelle associazioni di volontariato senza le quali non ci sarebbe la rete di servizi indispensabili ai disabili e alle loro famiglie. Il primo marzo è un giorno di festa, una maniera per stare insieme e per regalare a questi ragazzi un ricordo che, ne sono certo, sarà indimenticabile”.

“Sono ben felice di partecipare anch’io alla trasferta a Trigoria – ha aggiunto Soldà – come Prefetto di questa città, come cittadino romano e come tifoso della Roma”.

Per il viaggio saranno utilizzati i mezzi messi a disposizione dall’Arpa, e per questo Rasicci ha ringraziato il consigliere provinciale Flaviano Montebello che siede nel Cda dell’azienda di trasporto regionale.

“Un ringraziamento particolare va al direttore tecnico della squadra, Antonio Tempestilli, che si è reso subito disponibile”   ha detto Luca Corona, che ha anche spiegato perché non è possibile portare più di venti ragazzi per volta: “è una delle condizioni poste dalla società, ma organizzeremo altre giornate e magari facciamo venire Totti a Teramo! Intanto stiamo già organizzando un’altra giornata fra sport e sociale: grazie alla collaborazione delle associazioni di pesca sportiva e dell’assessore Di Michele porteremo i ragazzi a pescare, facendo conoscere loro i fiumi e i laghetti del nostro territorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)