MONTEFIORE DELL’ASO – Una buona iniziativa per chi è abituato a guardare, romanticamente o meno, i misteri del cielo. Sabato 19 febbraio presso la Scuola Talamonti è stato presentato il “Civico Osservatorio Meteorologico di Montefiore dell’Aso” con il quale si vuole diffondere presso la cittadinanza di Montefiore, specialmente tra i giovani, la cultura scientifica e tecnologica.

L’iniziativa rientra nel progetto di meterologia organizzato dall’Amministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso e da Misurando.com. L’attivazione dell’osservatorio permetterà a Montefiore dell’Aso di essere presente sui circuiti meteorologici nazionali al pari di altre importanti città italiane.

Durante l’incontro, tenuto dall’ingegner Oronzo Mauro, è stato spiegato il funzionamento dell’attuale rete di monitoraggio della Regione Marche, gestita dal Centro Funzionale della Protezione Civile, e formata dalla fusione di due reti, una meccanica ed una in telemetria.
Il direttore del Civico Osservatorio sarà l’ingegnere Mauro, il vice-direttore il professor Giampaolo Valori, mentre il Centro di Elaborazione dati e la sala Operativa Meteorologica saranno gestiti dal professor Valori, dalla professoressa Bagalini e da due studenti che si alterneranno in qualità di assistenti junior.

La direzione avrà il compito di mantenere l’interesse verso l’osservatorio proponendo iniziative e promuovendo le attività svolte dall’osservatorio presso la cittadinanza di Montefiore e all’esterno.  Il Ced e la Sala Operativa Meteo avranno il compito di elaborare i dati raccolti dalla stazione e di pubblicare gli stessi, mediante procedure automatiche, sui siti specialistici. Ad ogni fine stagione, verrano raccolti i dati della stagione passata e presentati nel corso di una piccola conferenza.

Gli studenti della scuola saranno parte del Civico Osservatorio. La loro missione sarà quella di imparare a gestire i dati meteo:

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 97 volte, 1 oggi)