servizi video a cura di Maria Josè Fernandez Moreno, per visualizzarli clicca sulle icone rettangolari sulla destra

CESENA: Grandi, Vesi, Fonte, Popescu, Scarponi (68’ Theo), Dieng, Djuric, Serrano (54’ Arrigoni), Canini (56’ Rodriguez), Filippi, Gavoli.
A disposizione: Loccisano, Gabbianelli, Moscatiello, Rodriguez, Marozzi, Peth, Arrigoni, Karvonen, Theo.
All.: Agostini.
SAMBENDETTESE: Turbacci, Voltattorni (28’ Michettoni), Bracalente, Carpani, Di Gioacchino, Nocera, Bartolomei (60’ Valentini), Cuccù, Carioti, Tidiane (60’ Nicolosi), Gabrielli.
A disposizione: Zenga, Michettoni, Gagliardi, Nicolosi, Angelini, Ciocca, Valentini, Dollani, Borrello.
All.: Consorti.
Reti: 53’ Gavoli, 58’ Filippi, 71’ Rodriguez.
Ammoniti: 28’ Cuccù, 77’ Di Gioacchino, 79’ Rodriguez.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è disputata lunedì 21 febbraio la prima giornata della Viareggio Cup al Riviera delle Palme tra Cesena e Samb.

Esordio amaro ed inaspettato per i giovani rossoblu visto l’andamento del primo tempo nel quale si sono confrontati alla pari contro i più quotati ed esperti avversari abituati a gare di livello superiore.

Nel primo tempo infatti la Samb si è mossa ben organizzata contrastando con un buon pressing gli avversari e sfiorando addirittura per primi il gol con Carioti che su passaggio filtrante di Tidiane si trova a tu per tu con il portiere ma spreca malamente spedendo a lato.

La prima frazione di gara non ha dato grosse emozioni e si conclude in parità senza reti.

Nel secondo tempo il Cesena cresce e mette in evidenza la superiorità atletica cominciando a mettere in difficoltà i giovani rossoblu di mister Consorti ed infatti al 53’ dalla fascia destra Filippi crossa in area trovando libero Gavoli che insacca anticipando di testa il portiere Turbacci.

Da questo momento per i rossoblu diventa più difficile poter cogliere quel risultato che si sperava visto il gioco espresso nel primo tempo anche per il gran dispendio di energia profuso e per il terreno di gioco pesante ed insidioso.

Al 58’ da un calcio d’angolo sprecato dalla Samb, il Cesena in ripartenza mette in movimento Rodriguez che serve Filippi lasciato solo sulla fascia destra, che entra in area e con un tiro in diagonale batte per la seconda volta l’incolpevole Turbacci. Da qui in poi i rossoblu stentano a riorganizzarsi e a rendersi insidiosi e cedono il campo agli avversari bianconeri che ben orchestrati da Djuric continuano a dettar gioco e pervengono al triplice vantaggio con Rodriguez che si accentra dalla fascia destra battendo ancora una volta il portiere rossoblu.

Negli ultimi scampoli della partita i bianconeri pensano soltanto a mantenere il controllo del gioco con i rossoblu ormai stremati.

La prossima gara vedrà impegnata la Samb contro la Stella Rossa di Belgrado al Comunale di Offida, mercoledì prossimo.

Al termine della gara il mister della Sambenedettese Consorti si è ritenuto comunque soddisfatto per il grande impegno espresso dai suoi ragazzi nonostante le defezioni per infortunio di alcuni suoi giocatori che devono rinunciare al torneo.

Il mister cesenate Agostini ha riconosciuto la superiorità dell’avversario nel primo tempo nel quale i suoi hanno pensato soltanto a mettersi in evidenza mentre nella ripresa hanno formato più squadra raccogliendo la vittoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.452 volte, 1 oggi)