Via Marsala. Ennesimo incidente ieri sera in via Marsala intorno alle ore 20. Ancora una volta tra uno scooter e un automobile. Ancora una volta in prossimità di un incrocio, ancora una volta traffico bloccato per dare possibilità ai vigili di fare rilievi, ancora una volta il comune di San Benedetto non prende le super necessarie decisioni per farla diventare una strada più sicura. Non vorrei che stesse aspettando i giorni precedenti le elezioni in classico stile stalinista o fascista. Non vorrei che stessero aspettando, e allora sarebbe super gravissimo, un incidente più grave di quelli accaduti fino ad oggi. Vedi statistiche. Ho usato un disappunto perché il fatto non fa più notizia.
Politica. Se Daniele Primavera si candiderà sindaco di Rifondazione Comunista ed altrettanto farà Marco Calvaresi se riusciranno a… prenderlo (secondo qualcuno starebbero per farlo), i pretendenti alla poltrona di sindaco diventerebbero sette. Visto che nello stesso giornale leggo che ci sarà una lista del sindaco e a fianco che ci saranno le Primarie del Pd, diventerebbero otto se Giovanni Gaspari non le vincesse. Sbaglio? Insomma una specie di “bordello” con la caratteristica che nessuno si presenta unito ma tutti (o quasi) cercheranno il compromesso ed il posticino in caso di ballottaggio, usando i propri elettori come “merce di scambio”. Una brutta storia che come sempre porterà ad una mediocre legislatura, nella quale l’interesse personale continuerà a prevalere su quello comunitario. Proprio ieri un consigliere comunale di maggioranza mi ha detto che le colpe o gli errori di Gaspari sono del sindaco al 10%, il demerito è per il 90% di quelli che gli stanno intorno. Se fosse stato “libero” avrebbe commesso pochissimi errori. Se è… caffè, penso che lo stesso sindaco non possa vantarsene.
Samb. Fuori il veterano Boccolini si riparte dalla gioventù ed esattamente dalla quarta giornata di campionato quando Palladini non andò in panchina perché si era dimesso. Ora si potrebbe dire che si riassume ma non è così, è stato richiamato e questo porterà sicuramente bene. Non tanto per il fatto quanto tale ma perché la società ha ammesso che l’inesperienza (la loro) si paga e questo gli fa grandissimo onore. L’altro motivo è che ora la Samb avrà come allenatore lo stesso uomo stimato e serio che tutti apprezziamo ma con in più un “arma” che lo rende molto ma molto più forte. Su qualche incertezza che tuttora è evidente in Spina, Bartolomei e Pignotti avrei qualche consiglio ma preferisco non gettare benzina sul fuoco perché, per la loro serietà, dimostrata anche in questa occasione, meritano che le loro riflessioni avvengano con meno pressione possibile. Da tifoso mi sento di fare così verso persone che continuo a stimare. Domani è un altro giorno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 618 volte, 1 oggi)