MARTINSICURO – “Il concetto di ecosostenibilità che intende questa maggioranza non corrisponde a quello espresso dal nostro vocabolario”. Il Partito Democratico di Martinsicuro torna nuovamente sul Piano Spiaggia e sulla Valutazione Ambientale Strategica, argomento che nelle ultime settimane ha dato origine ad un acceso botta e risposta tra maggioranza e opposizioni.

Il Pd riporta sul proprio sito i passaggi fondamentali della legge secondo cui la Vas dovrebbe essere un elemento necessario per il Pdmc.

“Le minoranze, tutte, – prosegue il Pd – hanno inviato agli organi competenti un documento per richiedere l’assoggettabilità alla valutazione strategica ambientale di questo Piano di Spiaggia, smentendo le affermazioni della maggioranza”.

Sia l’Arta che la Regione Abruzzo ritengono opportuno che il Piano Spiaggia di Martinsicuro sia assoggettato a Vas, anche se la decisione ultima di procedere o meno, come sostenuto dal consigliere delegato al Demanio Vagnoni, spetta al Comune.

“Siamo stati accusati di creare allarmismi e confusione – prosegue il Pd – ma noi a differenza di Vagnoni non siamo abituati a pontificare sulla stampa. Il nostro interesse non è contraddire la maggioranza ma evitare che si faccia scempio del nostro arenile. Basiamo la nostra attività politica solo su fatti. Abbiamo però capito che il concetto di ecosostenibilità (più volte abbiamo sentito dire che questo è un Piano di Spiaggia ecosostenibile) che intende questa maggioranza non corrisponde a quello espresso dal nostro vocabolario. Ai martinsicuresi – conclude la nota – lasciamo l’arduo compito di farsi un’idea su questa vicenda”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)