SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Raccolta differenziata dei rifiuti urbani, l’obiettivo dell’amministrazione comunale è raggiungere la percentuale del 50% sul totale della raccolta, in tempi brevi. Lo dichiara sabato mattina il sindaco Giovanni Gaspari, all’indomani dell’assemblea dei soci della Picenambiente per l’approvazione del nuovo statuto. In base alle recenti norme nazionali sulle società miste pubblico-privato, infatti, a breve dovrà essere prevista un’asta per l’acquisto delle quote societarie di parte privata.

Riunione di carattere tecnico, e Gaspari ne rende conto puntando su aspetti più “appetibili” al grande pubblico e di “appeal” senz’altro migliore ai fini della incipiente campagna elettorale: “Una delle cose che mi ha soddisfatto di più di questi cinque anni di mandato è stata l’aver conseguito un aumento della percentuale di raccolta differenziata dal 21 per cento all’attuale 40% circa, un vero raddoppio. San Benedetto produce ogni anno 34 mila tonnellate di rifiuti, fino al 2006 solo settemila tonnellate di rifiuti venivano differenziati, oggi invece siamo a 14mila tonnellate.

A breve, conclude il sindaco, si darà nuovo impulso all’informazione civica inviando nelle case nuove copie degli Ecobolari, le guide alla differenziazione dei rifiuti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 136 volte, 1 oggi)