TORTORETO – Si professava esperto omeopata, ma in realtà era solo un infermiere. E’ stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica un 69enne teramano (le cui generalità non sono state diffuse) che esercitava in uno studio di Tortoreto senza aver mai conseguito la laurea in medicina e la necessaria abilitazione professionale. Gli uomini della Guardia di Finanza di Giulianova sono risaliti al sedicente medico attraverso una serie di indagini. Presso il palazzo dove si trova lo studio a Tortoreto era stato notato un via vai continuo di persone, nonostante all’esterno non ci fossero cartelli o targhe che facessero pensare alla presenza di uno studio medico. L’uomo infatti si faceva pubblicità attraverso bigliettini da visita fatti circolare tra i pazienti e riceveva per appuntamento qualificandosi come medico chirurgo specialista in omeopatia.

Quando le Fiamme Gialle hanno fatto irruzione nello studio, il falso medico era intento a visitare un paziente. Nel corso dell’intervento sono stati sequestrati diversi ricettari in cui compariva la qualifica di “dottore” e numerosi farmaci costituiti da fiale, pomate, compresse, a riprova dell’attività illecita in atto.

Sulla cura delle malattie attraverso terapie omeopatiche la Corte di Cassazione si è pronunciata equiparandole alla medicina tradizionale, per cui prescrivere medicinali omepatici senza la necessaria abilitazione professionale costituisce similmente reato.

Le indagini della Guardia di Finanza proseguono ora sotto il profilo fiscale per quantificare il giro d’affari messo in piedi dal falso medico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 381 volte, 1 oggi)