SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Divieto di sosta in piazza del Pescatore, davanti al dopolavoro ferroviario, in seguito all’allestimento del cantiere per la riqualificazione dell’intera area, che porterà alla realizzazione di un “parcheggio scambiatore” moderno e ordinato con zona autobus, parcheggi auto, spazi per biciclette e colonnine per ricaricare veicoli elettrici.

Lunedì 7  febbraio è stato firmato il verbale di “consegna dei lavori” alla ditta che li effettuerà, la “Schiavi Luigi & Giuseppe” di San Benedetto, che in sede di gara aveva offerto un ribasso del 25% rispetto alla base d’asta di 121.037,95 euro prevista nel bando. La differenza rispetto ai 200 mila euro stanziati dal Comune (160 mila derivanti da un finanziamento dell’Unione Europea) andrà a copertura dell’Iva, attrezzature, imprevisti e altre voci, tra cui le sette colonnine dell’elettricità per ricaricare autoveicoli ibridi e una pensilina per la ricarica delle biciclette ibride.

Al termine dei lavori, che avranno una durata di 120 giorni, sarà razionalizzata tutta la circolazione nella zona, realizzata un’area riservata agli autobus davanti al dopolavoro, creati parcheggi per auto nella parte centrale, eseguito il raccordo per la pista ciclabile da poco realizzata in quella zona. Da notare che proprio il fondo stradale di piazza del Pescatore risulta al momento molto degradato, e questo intervento rappresenta quindi l’occasione migliore per la manutenzione ordinaria, oltre che per l’intervento di realizzazione del cosiddetto “parcheggio scambiatore”. In altri termini, gli automobilisti provenienti da nord potranno lasciare l’auto in piazza del Pescatore e proseguire a piedi o prendere un autobus, anche grazie alla biglietteria automatica che verrà installata in zona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)