SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il punto della situazione sul calcio giovanile e dilettantistico piceno: lunedì 7 febbraio si è svolta, presso l’Auditorium Tebaldini di San Benedetto, l’annuale riunione delle società di calcio dilettantistico e giovanile.

Hanno partecipato i vertici regionali della Lega Nazionale Dilettanti della Federazione Italiana Giuoco Calcio nonché i rappresentanti delle delegazioni provinciali regionali e del settore arbitrale.

Importante è stata la partecipazione del presidente provinciale dell’Avis, Massimo Lauri, che ha aperto l’incontro sottolineando l’importanza dei giovani nel futuro dell’attività dell’associazione dei donatori di sangue rivolgendo un appello alle società presenti di sensibilizzare i propri atleti per avvicinarli all’Avis rappresentando essi un bacino di raccolta a lungo termine.

Il consesso è stato presieduto dall’intervento del presidente provinciale della Figc Domenico Silvestri che ha relazionato sul campionato di calcio appena concluso che è stato segnato da un’importante “rivoluzione” nel mondo calcistico piceno: la nascita della nuova provincia di Fermo che ha costretto la Federazione Italiana Giuoco Calcio ad adeguarsi alle evoluzioni amministrative modificando l’assetto del Comitato Regionale Marche. La “ rivoluzione “ ha portato novità epocali per il calcio marchigiano: la creazione della nuova Delegazione Provinciale del capoluogo fermano ha avuto come conseguenza la chiusura della Delegazione Distrettuale di San Benedetto del Tronto e ad una divisione delle società del territorio tra la nuova Delegazione e quella già esistente di Ascoli Piceno.

All’assemblea ha inoltre partecipato il professor Floriano Marziali, tecnico federale e coordinatore del Comitato Marchigiano per il Settore Giovanile e Scolastico, che ha delineato alcune priorità e obiettivi fondamentali per l’attività di questo settore e cioè il contatto assiduo e confronto costruttivo con le società, la promozione d’incontri informativi da parte delle società rivolti a tesserati e genitori ed infine lo sviluppo di progettualità ed iniziative di interesse comune.

La stagione in corso propone, tra le altre iniziative già intraprese, lo svolgimento della “SuperClasse Cup” Regionale, progetto del Settore Giovanile e scolastico, patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che coinvolge le scuole secondarie di secondo grado di 28 città italiane.

Nutrita la partecipazione dei dirigenti della società presenti che hanno rappresentato le varie  problematiche ed hanno suggerito gli eventuali interventi da operare nel settore.

Al termine dell’assemblea si è proceduto alla premiazione delle società vincitrici dei vari campionati di ciascuna categoria disputatisi nella stagione calcistica 2009-2010. Tra le società premiate la Sambenedettese Calcio, per le categorie Allievi e Giovanissimi provinciali, il Grottammare Calcio, il Ripatransone United e l’Agraria Club, vincitrici del campionato di Terza categoria, la Pro Calcio Ascoli, vincitrice del campionato Juniores provinciale, la Ballmasters, campione provinciale Amatori, il Porto d’Ascoli, aggiudicatosi la Coppa Disciplina nella categoria juniores. Premiate inoltre diverse altre società vincitrici di altri campionati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)