SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Futuro e Libertà vuole battere questo centrosinistra”: lo ripete a gran voce Benito Rossi, ricordando allo stesso tempo come la compilazione del programma venga prima di ogni scelta legata al candidato sindaco del Terzo Polo.

“Dalle prime mosse mediatiche e politiche – prosegue il coordinatore di Generazione Italia – non crediamo che il Pdl  voglia mostrarsi competitivo, anche nel quadro complessivo, per questioni di risarcimenti interni, ma piuttosto preferisca sollevare polveroni per non parlare di soluzioni  concrete ai problemi della crisi economica”.

Intanto, nei giorni scorsi il Polo del Buongoverno ha incontrato l’Assoalbergatori, per discutere delle offerte turistiche legate alla città. “Sono emerse tre linee – dichiara Rossi – da approfondire, per migliorare l’offerta turistica e la qualità della vita come il completamento e riqualificazione del lungomare, la riqualificazione dell’area Porto, la realizzazione del Parco Marino Piceno, la spendibilità in termini di attrazione e godimento dell’oasi naturalistica della Sentina e le criticità in merito alla MegaVariante, perché troppo invasiva e ricerca di un più equilibrato sviluppo urbanistico”.

E’ stata inoltre bocciata la cosiddetta “tassa di soggiorno” e rinviata in attesa di delucidazioni ogni valutazione sulla centrale sotterranea di stoccaggio prevista al quartiere Agraria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 212 volte, 1 oggi)