GROTTAMMARE –  Si terrà giovedì 10 febbraio alle 21 il secondo consiglio comunale dell’anno. All’ordine del giorno diversi argomenti, a partire dall’apertura della seduta con la proposta di approvazione di un Recupero edilizio nella zona del centro cittadino,  per proseguire con l’adozione di una variante parziale al Piano di Spiaggia. In questo caso, verranno proposte novità su portici, zone di servizio/relax (c.d. zone ombreggiate), superfici pavimentate all’interno delle concessioni balneari.

Per quanto riguarda la discussione sul Piano Casa, una recente legge regionale (nr. 19/2010) ha aggiornato i contenuti della legge istitutiva del 2009, già recepiti dal Comune lo scorso anno.  Il consiglio è chiamato a fornire indirizzi sui nuovi termini, più estensivi,  in ordine alla loro applicazione sul territorio comunale.

L’argomento è stato oggetto, proprio nella mattinata del 7 febbraio, in municipio, di un incontro con l’architetto Rodolfo Novelli, tecnico urbanista pianificatore. Alla riunione, hanno partecipato amministratori e dirigenti dei Comuni del comprensorio, allo scopo di chiarire alcuni aspetti della nuova legge con l’aiuto di un consulente conoscitore della materia (l’architetto Novelli è un ex dirigente del settore urbanistica della Regione Marche).

Tra i punti da approvare anche l’aggiornamento degli elenchi di particolari zone del territorio per l’istituzione del catasto delle aree percorse dal fuoco, ai sensi della legge quadro sugli incendi boschivi (353 /2000).

L’assise è poi chiamata ad assolvere ad un altro adempimento relativamente alla ricostituzione del consiglio generale di Piceno Consind (l’ente pubblico economico per la industrializzazione delle valli del Tronto, dell’Aso e del Tesino composto dalla Provincia di Ascoli Piceno, 30 Comuni, Camera di Commercio, comunità montane del Tronto e dei Sibillini), dopo il  commissariamento dell’ente.

L’ordine del giorno si chiude con la proposta del servizio Manutenzione, Patrimonio e Tutela Ambientale di affidare in concessione la gestione dell’area camper che si trova in via D. Bruni (area ex IP) per un migliore e più razionale utilizzo a servizio del turismo e con la comunicazione del prelevamento dal fondo di riserva, a cura del Servizio Gestione economica e finanziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 304 volte, 1 oggi)