SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si prospetta una Tirreno Adriatico spettacolare, come non si vedeva da tempo. Sette tappe molto varie, dal 9 al 15 marzo, per 1075 km totali: dalla cronometro a squadre di Carrara (dove è stata presentata la corsa nella giornata di martedì 8 febbraio), passando per tappe per velocisti, scalatori e passisti, fino alla crono finale sul lungomare di San Benedetto. Un graditissimo ritorno, dopo anni di tappe con inizio nelle colline picene e circuito finale sul lungomare con arrivo per velocisti.

La cronometro del 15 marzo avrà inizio in piazza Chicago Heights, di fronte alla Capitaneria di Porto; poi, passando per via Pasqualini e via delle Tamerici, raggiungerà il Lungomare, che in direzione sud verrà percorso sulla corsia est fino all’altezza di via Tedeschi, passando poi come di consueto sulla corsia ovest del Lungomare sud; quindi il passaggio in piazza Salvo d’Acquisto e un breve tratto di via Mare prima di girare in via dei Mille in direzione nord; infine la svolta sulla corsia ovest del Lungomare nord e il tradizionale arrivo in viale Buozzi. Il primo atleta prenderà il via alle 13.30, mentre l’ultimo arriverà verso le ore 16. Un percorso di 9,3 km prevalentemente in rettilineo che deciderà il vincitore finale della Tirreno Adriatico, corsa a tappe molto breve in cui i distacchi sono spesso nell’ordine dei secondi.

Molto qualificata la lista dei partenti, che dovrebbe vedere le 18 formazioni del ProTour oltre alla Farnese-Neri di Giovanni Visconti (campione d’Italia) e l’Acqua&Sapone di Stefano Garzelli (vincitore nel 2010): tra gli altri, dovrebbero esserci Thor Hushovd (campione del mondo), Fabian Cancellara (campiona del mondo a cronometro), Edvald Boasson Hagen (vincitore della tappa di San Benedetto nel 2010), Andy Schleck, Oscar Freire, Tom Boonen, Cadel Evans, e, fra gli italiani, Ivan Basso, Alessandro Ballan, Vincenzo Nibali e il marchigiano Michele Scarponi, che l’anno scorso sfiorò la vittoria finale. Un cast forse persino superiore a quello del Giro d’Italia.

La copertura televisiva prevede un’ora di diretta al giorno su Rai 3, dalle ore 15.20 alle 16.20 (tranne sabato 12 marzo quando andrà in differita); più ampia la “finestra” del canale digitale e satellitare Rai Sport 2, che andrà dalle 14.20 alle 16.35. Le immagini saranno distribuite all’estero da Rai Trade e saranno visibili sul network Eurosport, mentre la copertura radiofonica sarà affidata a Rai Radio 1 e Radio 105.

Queste le tappe in dettaglio. Mercoledì 9 marzo: Marina di Carrara (cronometro a squadre), 16,8 km. Giovedì 10: Carrara-Indicatore (Ar), 202 km. Venerdì 11: Terranuova Bracciolini (Ar)-Perugia, 189 km. Sabato 12: Narni (Tr)-Chieti, 240 km. Domenica 13: Chieti-Castelraimondo (Mc), 240 km. Lunedì 14: Ussita (Mc)-Macerata, 178 km. Martedì 15: San Benedetto del Tronto (cronometro individuale), 9,3 km.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)