GROTTAMMARE – Maria Grazia Concetti, consigliere comunale per il Popolo delle Libertà, critica sugli aumenti della retta per gli scuolabus, criticando la tipologia di tagli effettuata: “Una comunità dovrebbe farsi carico tutta assieme dei propri figli – esordisce la Concetti, che continua – Ci saremmo aspettati che il Sindaco Merli avesse decurtato le spese, ad esempio per i fuochi artificiali (migliaia di euro che se ne vanno letteralmente in fumo) o che avesse risparmiato sui salatissimi compensi per il “Cabaret Amore Mio”, o che avesse rinunciato a qualche assunzione….o che avesse evitato di accendere mutui per stravolgere il lungomare, o che vendesse occasionalmente gli immobili comunali per necessità reali, invece aumenta la retta degli scuolabus dpo quella della mensa”.

La Concetti rapporta la retta del 2010 con quella del 2011: “”Nel 2010 il costo era di 45 euro, ora se l’ISEE è di 6 mila euro la retta è di 36 euro, da 6 mila a 9 mila euro è di 90 euro e da 10 mila euro a 180 mila euro è di 180 euro. Gli sprechi di questa amministrazione non possono essere ammortizzati sulle famiglie”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 126 volte, 1 oggi)