MARTINSICURO – Migliaia di euro spesi per sistemare i sottopassi di via Roma e via delle Messi e problemi di drenaggio dell’acqua che puntuali si ripresentano nelle due strutture. Non solo dopo i lavori di sistemazione effettuati alcuni mesi fa il sottopasso di via Roma si è nuovamente allagato in occasione di un forte temporale, ma ad oggi anche col bel tempo sul manto stradale persiste dell’acqua, così come in quello di via delle Messi. Sulla questione torna nuovamente Città Attiva che parla di “due strutture in completo abbandono, perennemente bagnate da vere e proprie sorgenti d’acqua che provengono dal sottosuolo, dalle pareti e dalla parte alta della strada convogliate da appositi canali di scolo”.

Il gruppo di opposizione segnala la pericolosità dei due tratti di strada nei sottopassi, resi viscidi dall’acqua (che in inverno spesso ghiaccia) ed accidentati a causa delle numerose buche presenti. “Sono anche fonte di sperpero continuo di soldi pubblici – aggiungono i consiglieri di minoranza – a causa dei continui interventi tampone da effettuare per coprire le molteplici buche presenti e per pagare bollette decisamente salate derivanti dal continuo funzionamento delle pompe accese giorno e notte, 365 giorni l’anno. Il tutto senza voler considerare le ingenti spese per indennizzare i malcapitati che subiscono danni agli automezzi”.

A tali spese Città Attiva aggiunge anche quelle inerenti le riparazioni delle pompe, soggette a forte usura.

Qualche mese fa il Comune ha speso 100mila euro di finanziamenti regionali per sistemare tutti i sottopassi cittadini, ma i soliti problemi in via Roma e via delle Messi sembra che non siano stati ancora risolti.

“Per quale motivo – si chiede il gruppo di minoranza – tutti gli altri sottopassi, nostri e dei comuni vicini, sono sempre asciutti e privi di buche? Magari si potrebbe ipotizzare che via Roma e via delle Messi hanno seri problemi strutturali che non si risolvono con un sacco di asfalto ed una pala”.

Proprio per avere delucidazioni sull’anomalia che si riscontra nelle due strutture, Città Attiva ha protocollato una richiesta di chiarimenti al sindaco Di Salvatore e all’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Tommolini, chiedendo di sapere il costo complessivo degli interventi effettuati sui due sottopassi, il nome del tecnico a cui è stata affidata la direzione dei lavori, le garanzie richieste all’impresa esecutrice dei lavori, se sia stato effettuato il collaudo, e come l’amministrazione comunale intende procedere per risolvere in maniera definitiva il problema.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)