SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella prolungata polemica tra Provincia e Comune in merito alla variante all’articolo 29 sul Piano degli Hotel, ecco l’intervento della ConfCommercio: “Abbiamo la sensazione – dice il Presidente Federalberghi Confcommercio Luciano Pompili – che si tratti di una divergenza di opinione che rimbalza come una palla tra i due enti. Se il problema è formale e non sostanziale si può pensare che sia risolvibile in tempi brevi senza allungare la storia oltre i tempi razionali”.

Per Pompili la querelle corrisponderebbe ad una tipica burocrazia controproducente, dove è sempre il cittadino a pagarne le conseguenze: “Come rappresentante degli operatori turistici – prosegue – mi sento di affermare a nome degli iscritti alla Federalberghi Confcommercio che in una situazione economica così difficile, in una città che ha bisogno di migliorarsi con servizi sempre più al passo con i tempi, in un territorio dove la qualità della vita è uno dei nostri biglietti da visita più importanti, frenare  lo sviluppo  e i progetti di rinnovamento non giova a nessuno e nemmeno all’indotto lavorativo. Invitiamo le parti ad una celere risoluzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 160 volte, 1 oggi)