MARTINSICURO –  Il taglio di alcuni pini in via Roma da parte del Comune suscita l’indignazione di un cittadino che scrive alla Segreteria del Partito Democratico per segnalare la propria protesta.  “La motivazione che sta alla base dell’ordinanza firmata dal sindaco – scrive Giacomo Sanseverinati alla dirigenza del Pd – è il fatto che queste piante erano pericolose per la pubblica incolumità a persone e cose, perché instabili e vecchie”. Per Sanseverinati però dietro l’abbattimento delle piante ci sarebbero altre motivazioni: “Questi alberi – prosegue – erano dislocati lungo il lato est di via Roma, dove il Comune, in questi giorni, aveva deciso di effettuare un intervento di manutenzione per il drenaggio dell’acqua piovana che si accumula lungo la strada; il tratto di strada interessato si estende per una lunghezza di appena 200m. La coincidenza temporale tra l’abbattimento degli alberi e la realizzazione dei lavori fa pensare che il taglio di questi alberi sia stato deciso più per semplificare i lavori appaltati che da una effettiva necessità di sicurezza. La sfortuna di questi alberi – prosegue – era quella di trovarsi troppo vicini alla linea stradale, e ciò intralciava la deposizione in linea retta del tubo di raccolta dell’acqua”.

Per il cittadino i pini in questione erano esemplari di circa ottant’anni di età, “proprio nel mezzo del loro periodo di vita media e non dimostravano affatto uno stato di salute per cui fosse necessario un loro abbattimento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 347 volte, 1 oggi)