MARTINSICURO – “Stiamo lavorando nel teramano e in Abruzzo per la costituzione del Terzo polo”. Ad annunciarlo è il coordinatore provinciale di Fli Toni Lattanzi, che spiega come il partito, seguendo le direttive nazionali, si stia muovendo per costituire il coordinamento delle forze centriste sia a livello regionale che provinciale e locale, in vista delle future elezioni.

I coordinatori provinciali di Fli si sono riuniti nei giorni scorsi a Chieti per definire le strategie da portare avanti e il piano di lavoro: gli interlocutori con cui Fli si raffronterà saranno Udc e Api (Alleanza per l’Italia) con i quali cercherà alleanze non solo a livello regionale e provinciale, ma anche in quelle realtà locali nelle quali si prospettano a breve le amministrative.

Anche a Martinsicuro Lattanzi afferma che Fli chiederà un incontro interlocutore con l’Udc per proporre un’alleanza “che superi i personalismi e le contrapposizioni individuali”.

Futuro e Libertà cerca quindi un dialogo con l’Udc (attualmente nella maggioranza Di Salvatore) per la costituzione di un Terzo polo anche a Martinsicuro. “E’ necessario che per il bene della città si superino i contrasti personali e si torni alla nobile arte di fare politica, lasciandosi alle spalle le contrapposizioni per occuparsi dei problemi dei cittadini. E’ questo che la gente si aspetta dalla politica – conclude Lattanzi – e noi siamo pronti a lavorare in questa direzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 208 volte, 1 oggi)