MARTINSICURO –  SAN NICOLO’    3 – 1

MARTINSICURO: Carfagna 7,5, Paci 6,5, Vallese 6,5, Tarantella 7,5, Cristofari 6,5, Capretti 6,5, Buccinà 6,5, Carboni 7, Rossi Finarelli 6,5 (18’ st Camilletti 6,5), Picciola 6,5 (27’ st  Piunti 6,5), Capretta 7(46’ st Nepa ng). Rossi, Massetti, Piergallini, De Cesaris. All. Fiscaletti ( Fanì squalificato)

SAN  NICOLO’: Angelozzi 6, Tosi 6 (13 st Ferraioli 5,5), Scipioni 6(44’ st Adorante 5,5), Cristofari 6, Petronio 6,5, Di Camillo 6, Clementoni 6,5, Villa 7, Pigliacelli 6(18’ st  Schiavoni 6), Lalli 6,5, Di Paoloantonio 6. A disp. Biasella, Zacchei, Stirparo, Rapone. All. Calabrese Arbitro Pennarelli di Campobasso 6

Reti: 14’ pt Carboni, 2’ st Rossi Finarelli, 24’ st Tarantella, 26’ st Villa rig.

Note: Espulsi 24’ st Paci per fallo da ultimo uomo, 29’ st Lalli per aver colpito un avversario a palla lontana su segnalazione del guardalinee. Ammoniti Tarantella, capretti, Buccinà, Rossi Finarelli, Petronio. Spettatori 350 circa, angoli4 – 3 per il san Nicolò. L’incontro è stato sospeso 3’ per un parapiglia davanti allo spogliatoio tra gli espulsi Paci e Lalli.

MARTINSICURO – Il Martinsicuro tutto cuore supera la corazzata del San Nicolò e guadagna nove punti in una settimana. Per il San Nicolò una settimana da dimenticare vista la sconfitta d’ufficio nella semifinale di coppa e le tre reti incassate a Martinsicuro. E meno male la sconfitta del Mosciano che fa rimanere gli avversari a quattro punti.

Mister Fanì deve rinunciare all’infortunato Scarpantoni, mentre nel San Nicolò non c’è Bagnara, artefice della sconfitta a tavolino di coppa. Lotta fratricida in campo tra i fratelli Cristofari: Remigio e Jacopo.

La cronaca si apre all’11’ quando una punizione studiata degli ospiti porta alla conclusione di Petronio che si spegna a fil di palo. Vantaggio dei locali poco dopo, grazie ad un’incursione sulla sinistra di Capretta che mette al centro per l’accorrente Carboni che di destro fa secco Angelozzi. Al 23’ occasione del pareggio con il tiro dal limite di Petronio con Carfagna a terra: sulla linea salva Tarantella. Questo è il miglior momento degli ospiti che spingono alla ricerca del pareggio.

E’ miracoloso Carfagna, che alla mezz’ora si produce prima in una strepitosa parata su conclusione di Lalli e poco dopo in due salvataggi in rapida successione, sulle conclusioni di Pigliaceli e Lalli. Ad inizio ripresa il raddoppio con il sinistro di Rossi Finarelli che insacca un assist di Carboni.

Gli ospiti cercano la reazione ma non sono più lucidi ed al 24’ subiscono la terza rete in contropiede orchestrato da Capretta e finalizzato dalla conclusione di Tarantella. Passano due minuti ed il San Nicolò sembra riaprire la gara grazie ad un calcio di rigore per fallo di Paci su Schiavoni: per il difensore del Martinsicuro rosso diretto.

Dal dischetto Villa realizza. Passano due minuti e gli uomini in campo si equilibrano. Lalli, lontano dalla palla, colpisce Capretti. Il guardalinee segnala la situazione e per l’argentino rosso diretto. Tra i due espulsi succede qualcosa davanti agli spogliatoi ed a farne le spese è il difensore del Martinsicuro che trasportato in ambulanza all’ospedale di Sant’Omero gli viene diagnosticata la rottura del naso. L’ultimo acuto della partita è sul piede di Ferraioli che da due metri in scivolata non inquadra la porta.

All’incontro al Comunale hanno assistito anche i tifosi del Fronte Tronto, che hanno supportato la squadra con il solito entusiasmo di sempre. E’ dunque rientrata la polemica tra i sostenitori del Martinsicuro e il presidente D’Angelo, dopo alcune incomprensioni e relativi chiarimenti tra le due parti esternati a mezzo stampa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)