SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Segnalava ai tossicodipendenti la disponibilità di droga lasciando accesa una luce fuori casa. Antonella Santori, un’ex fioraia di 53 anni di Sant’Egidio alla Vibrata è stata arrestata con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio al termine di un’indagine effettuata dai Carabinieri della locale stazione. I militari da tempo avevano notato uno strano via vai nell’abitazione della donna, e attraverso una serie di appostamenti avevano rilevato che numerose persone bussavano alla porta della donna quando davanti casa c’era la luce accesa, mentre i movimenti si arrestavano quando la lampadina veniva spenta.

Hanno deciso quindi di intervenire, ma nel momento in cui hanno bussato alla porta dell’abitazione, la donna prima di aprire ha gettato dalla finestra un involucro. Il lancio non è passato inosservato ai carabinieri rimasti fuori dalla palazzina, che hanno recuperato il sacchetto contenente 10 grammi di cocaina già suddivisa in dosi.

Nella perquisizione dell’abitazione sono stati trovati 20 grammi di mannite e altre sostanze utilizzate per confezionare le dosi, un bilancino di precisione, 200 euro in contanti e un’agenda in cui erano annotati numerosi nomi di clienti e le relative somme incassate o da incassare per le dosi vendute. E’ probabile che la donna per evitare possibili intercettazioni telefoniche avesse inventato lo stratagemma della lampadina accesa per segnalare ai tossicodipendenti la disponibilità di droga.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)