SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Si comunica che in data odierna la Commissione del concorso per il conferimento dell’incarico di Direttore della Struttura Complessa di Chirurgia del Presidio Ospedaliero di San Benedetto del Tronto ha terminato i propri lavori ed ha comunicato che la terna di professionisti è composta dai seguenti nomi: dottor De Berardis Berardo; dottor Siquini Walter e dottor Musolino Giuseppe. Il Direttore di Zona a breve procederà ad affidare l’incarico ad uno dei suindicati professionisti”.
La scarna nota dell’azienda sanitaria regionale mette fine a un mese di attese, (clicca anche qui), congetture, valutazioni, scommesse sui nomi, proteste dei sindacati come quella di pochi giorni fa della Cgil Funzione Pubblica. Uno dei tre fra De Berardis, Siquini e Musolino sarà il nuovo primario di Chirurgia.

Il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari auspica che ora la nomina venga fatta celermente, scegliendo “il migliore. Non importa chi sia, basta che sia il migliore, ne abbiamo davvero bisogno”.

Come dargli torto, visto il numero davvero alto di primari vacanti? (clicca qui)

Sulla polemica lanciata giovedì da Futuro e Libertà riguardo ai tagli dei budget previsti dalla Regione per il 2011, il sindaco si mostra tranquillo, convinto che saranno modulati in maniera ragionata e non orizzontalmente: “Anche l’anno scorso si era temuto di subire dei tagli economici nella sanità pubblica del Piceno, ma poi non è stato così, anzi, nel corso dell’anno passato abbiamo avuto assunzioni di personale”.

In sostanza, la risposta di Gaspari ai finiani suona come un “non fasciamoci la testa prima di essercela rotta”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.038 volte, 1 oggi)