RIPATRANSONE – Educazione ambientale nelle scuole: a Ripatransone l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco D’Erasmo, ha incontrato giovedì 26 gennaio, all’Istituto scolastico comprensivo, gli studenti del “Consiglio dei Ragazzi” e il loro sindaco Monica Bruni, assieme all’amministratore delegato della Picenambiente Leonardo Collina, per presentare il progetto “Ogni famiglia fa la differenziata”.

A tutti gli studenti delle elementari e della scuola media dell’Isc (270 ragazzi), sono state consegnate gratuitamente due buste (una gialla e una azzurra) riutilizzabili per facilitare ulteriormente le proprie famiglie ad effettuare bene la raccolta differenziata in casa e per il conferimento presso i contenitori stradali o presso la ricicleria comunale.

Ai ragazzi e ai bambini è stato affidato il compito di spiegare ai propri familiari come fare bene la raccolta differenziata (posizionando a casa le buste), in modo da evitare ogni giorno e il più possibile di buttare i rifiuti riciclabili (la carta, il vetro, la plastica, il barattolame, le lettine, l’umido) nel cassonetto verde e quindi portati in discarica.

Il sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi Monica Bruni ha dichiarato che “anche quest’anno il consiglio comunale dei ragazzi, assieme all’amministrazione comunale porta avanti il progetto Io riciclo che punta a far capire ai ragazzi di questo Istituto e alle loro famiglie l’importanza della raccolta differenziata”.

Infatti, ha proseguito, come sappiamo operando la raccolta differenziata, tramite la suddivisione dei diversi tipi di rifiuti come la carta e la plastica “non solo è possibile salvare i nostri cari alberi che ci riforniscono di ossigeno, ma anche noi stessi, facendoci risparmiare. Quindi basta impegnarsi perché la raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio di tutti, soprattutto delle generazioni future, come la nostra: riusare, riutilizzare e valorizzare i rifiuti dalla carta alla plastica, al vetro, ai barattoli, all’umido, contribuisce a restituirci e conservare un ambiente naturalmente ricco.

L’amministrazione comunale, ha concluso il Monica, si auspica per il 2011 di arrivare al 50% di differenziata, “io mi auguro invece con l’impegno di tutti gli studenti dell’Isc di superare questo obiettivo”.  


Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)