San Benedetto del Tronto, 8 gennaio, Samb-Atletico Trivento 2-1

SAMB: Zenga, Voltattorni, Bracalente, Carpani, Gagliardi, Nocera, Bartolomei (80’ Michettoni), Cuccù, Ferrara, Lucidi, Gabrielli.
A disposizione: Zallocco, Addarii, Valentini, Morbidoni, Dollani, Ciocca.
All. Consorti

ATLETICO TRIVENTO: Straface, Leccese, Caruso, Di Biase, Sabella, Perrella, Urna, Fratangelo, Minichillo, De Vivo, Viglione.
A disposizione: D’Andrea, Di corpo, Antoniani, Cappelletti, Giannubilo, Criscuoli, Magnotta.
All. Rienzo
Reti: 11’ Lucidi, 15’ Ferrara, 19’ Fratangelo (AT).
Espulso: 75’ Viglione (AT)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ottimo inizio per la Samb che da subito mette in crisi la difesa degli ospiti con il gol del vantaggio di Lucidi all’ 8’ minuto.

I locali tentano il raddoppio all’ 11’ su punizione, conquistata da Ferrara, dove Voltattorni impegna Straface ad una deviazione.
Qualche minuto dopo la Samb riesce nell’impresa con Ferrara che, servito in area da Lucidi, raddoppia.

L’Atletico Trivento non si scoraggia e prova in tutte le maniere a sfondare la difesa rossoblu riuscendo a siglare il primo gol al 19’ con Fratangelo. Al 30’ tentano il raddoppio con una punizione battuta da fuori area ma che finisce abbondantemente sopra la porta.
I padroni di casa concludono il primo tempo con una punizione battuta da Cuccù che non va a buon fine.

La partita riprende con lo stesso tema, grossa combattività da parte delle due formazioni e sin da subito la Samb si fa sentire mettendo in difficoltà la difesa gialloblu.
Gli ospiti cercano di rialzare la testa al 70’ ma Zenga non si fa cogliere impreparato e prontamente para. Nei minuti successivi la Samb continua la pressione con lanci precisi a pescare le punte e con palloni che attraversano pericolosamente la porta difesa da Straface.

Al 75’ la squadra di Mister Consorti conquista un rigore ma Ferrara non ne approfitta e tira un rasoterra che termina fuori a lato. Negli ultimi minuti i rossoblu potrebbero chiudere la partita ma la doppia parata del portiere impedisce prima a Gabrielli e poi a Lucidi di gonfiare la rete.
Agli ultimi secondi dalla fine gli ospiti provano a pareggiare ma non si rendono pericolosi e ci pensa l’arbitro a chiudere definitivamente l’incontro.

La partita si conclude con il risultato di due reti a una per la formazione di casa. Grande soddisfazione per una vittoria voluta e meritata grazie ad una bella prestazione complessiva della squadra.

C’è attesa per lo scontro al vertice che si terrà sabato prossimo a Recanati. La Renato Curi continua comunque a non demordere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)