SANT’OMERO – Si spacciano per ispettrici delle Poste e derubano un’anziana che le aveva accolte in casa. La vittima è una donna di 78 anni residente in contrada Case Alte di Sant’Omero e alla cui porta di casa hanno bussato due giovani che, dichiarandosi ispettrici delle Poste, hanno chiesto di poter entrare per fare dei controlli.
Una volta dentro una delle due ha fatto stendere per terra l’anziana con la scusa di doverle prendere delle misure (utilizzando un metro da sarta) mentre l’altra ha avuto accesso facile alle stanze dove ha rovistato in cerca di contanti o oggetti di valore. Quando le due sono andate via la 78enne si è accorta del raggiro e che le erano stati rubati 500 euro in contanti e 300 euro di gioielli. La vittima si è rivolta quindi ai Carabinieri di  Nereto che stanno effettuando le indagini per risalire all’identità delle due donne. I militari invitano pertanto, in particolar modo gli anziani che sono soli in casa, a fare attenzione agli sconosciuti che bussano alla porta chiedendo di entrare, e a segnalare le persone sospette chiamando subito il 112 o il 113.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 110 volte, 1 oggi)