CUPRA MARITTIMA – La compagnia teatrale I Picari di Macerata ha aperto la trentunesima edizione dell’Inverno Teatrale Cuprense al cineteatro Margherita, venerdi 21 gennaio alle ore 21.15 con “Il Diavolo con le zinne” di Dario Fo trasformato in testo classico.

La commedia tratta la giustizia amministrata dal giudice Tristano e della sua illusoria e romantica lotta. Tratta delle trappole nelle quali incorre e nell’estremo e caparbio tentativo di un uomo di legge di non cadere nella corruzione politica e sociale in quanto male radicato nella nostra tradizione.
Decisamente giullaresco, con canti, balli e un recitare in linguaggio reinventato riuscendo a rendere efficace e viva l’immagine che si riproduce e si imita, mediante i suoni della lingua, i suoni naturali e i rumori reali.

Lo spettacolo è un continuo susseguirsi di comicità, cardinali e governatori corrotti, falsi testimoni, di ricatti, di serve, di diavoli che si trasformano in supposta sbagliando soggetto da possedere.

La coreografia, i costumi, le maschere, i suoni: tutto contribuisce a rappresentare il caos incalzante e febbrile, la quotidianità guastata in cui siamo costretti a vivere.
Un trambusto di sonorità avvolge tutto lo spettacolo grazie all’insieme di musica popolare delle varie regioni e alla mescolanza dei dialetti.
Questo caos infernale, è la nostra quotidianità e consente una sola via d’uscita e di riscatto: l’amore.

E’ l’amore che alla fine salverà il giudice e la sua serva che saranno tuttavia liberi di amarsi nonostante siano condannati da tutti.
I protagonisti e l’allestimento hanno avuto il gradimento del pubblico in sala. Pensieri e momento di raccoglimento in memoria di Severino Trionfanti rivolti sia dall’amministrazione comunale che dai “Picari”. Lo scrittore Antonio De Signoribus che ha dedicato al regista, attore e fondatore dei “Liberi Teatranti” di Cupra scomparso di recente, una poesia. Presenti alla prima il Sindaco Domenico D’Annibali, l’Assessore alla Cultura Luciano Bruni.

Ecco gli interpreti in scena: Pizzocca Ganassa interpretato dall’attrice Scilla Sticchi, il Diavolo Francipante è Lucia De Luca, il Diavolo Barlocco è Leonardo Gasparri, il Giudice De Tristano interpretato da Francesco Facciolli, il Cardinale Ambone è Gigi Santi, il Governatore è Matteo Canesin, Zoanna/diavolessa è Nadia Bertini, Clarissa/diavolessa è Laura Nocelli, Simona/diavolessa è Marika Topa, Jacoba Stareffa è Stefania Colotti, Primo La Guardia è Michele Calamanti, Secondo La Guardia è Artur Rembas.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)