PINETO – MARTINSICURO 0-1

PINETO: Di Furia 6, Assogna G  6,5., Macera 5,5, Pica 6,5, Tancredi 5,5, Cesarini 6, Piermattei 5,5, Adorante 5,5 (17 ‘st Trento 6), Lamonarca 5,5(37 ‘pt De Simone 5,5), Mariani L 5,5(37 ‘pt Costantino 5,5), Di Felice 5,5. A disp. Mariani S., Di Girolamo, Assogna D., Palandrani. All. Ciarrocchi

MARTINSICURO: Carfagna 6, Vallese 7, Piunti 6,5, Tarantella 7, Cristofari 6,5, Capretti 6,5, Buccinà 6,5, Carboni 6, Rossi Finarelli 7, Nepa 6(25 ‘st Massetti 6), Camilletti 6,5(40 ‘st Capretta ng). A disp. Rossi, De Cesaris, Picciola, Piergallini, De Dominicis. All Fiscaletti ( Fanì squalificato)

Arbitro: Giulio Di Paolo di Chieti  6,5 (Giuliani e Baldassarre di Pescara)

Rete: 30 ‘pt Rossi Finarelli

Note: Ammoniti Piermattei e Buccinà, spettatori 150 circa, angoli 6-2 per il Martinsicuro.

PINETO – Il Martinsicuro espugna con pieno merito il campo del Pineto e raccoglie i primi punti del 2011 dopo quattro sconfitte consecutive. Il Martinsicuro ha disputato un ottimo incontro e nella prima frazione ha messo sotto gli avversari, sia fisicamente che tatticamente. Fanì, in tribuna per squalifica, deve rinunciare agli infortunati Colella e Scarpantoni, allo squalificato Paci e non schiera Piergallini, che dopo lo stordimento di domenica non si è allenato. Problemi anche per il Pineto con Ciarrocchi che deve rinunciare a due squalificati ed un paio di infortunati.

Il primo tempo è tutta di marca ospite, con i locali che hanno grosse difficoltà a rintuzzare gli attacchi a ripetizione dei biancazzurri, senza mai affacciarsi pericolosamente dalle parti di Carfagna. La cronaca si apre al  21’ con una punizione dalla sinistra di Rossi Finarelli, con Di Furia bravo nella respinta. Passano pochi minuti e Vallese fa filtrare il pallone per Finarelli il cui tocco si perde di poco a lato. Ancora un minuto e l’asse Vallese – Finarelli si ripropone,  con il colpo di testa del centravanti da buona posizione che è deviato da Di Furia. E’ il momento di maggior pressing degli ospiti che si materializza alla mezz’ora. E’ Camilletti che prova il tiro cross con la sfera che rimpalla su un difensore e si trasforma per un assist sul secondo palo dove Finarelli, all’undicesimo centro in campionato, non ha difficoltà ad insaccare di testa.

Il centravanti biancazzurro è scatenato ed al 35’ scarica il sinistro; palo interno e palla in fallo laterale. Ciarrocchi tenta di correre ai ripari e al 37’ fa un doppio cambio inserendo CostantinoDe Simone, ma il finale del tempo è ancora di colore biancazzurro, con un tiro dai 25 metri di Cristofari che sfiora l’incrocio.

Termina il tempo con una netta supremazia ospite, con il punteggio che poteva essere ancor più pesante per i ragazzi di Ciarrocchi. Nella ripresa il Martinsicuro tira un po’ i remi in barca dopo il forte dispendio di energie della prima frazione. La gara si fa più equilibrata ma i locali non riescono a farsi pericolosi. Al 13’ è Camilletti in contropiede ad essere fermato da Assogna al momento del tiro, e poco dopo termina fuori la conclusione da buona posizione di De Simone. Sul finire ci prova Pica su punizione senza impensierire Carfagna, con l’undici ospite che può festeggiare i primi punti del 2011 e dare una mossa ad una classifica ferma da quattro turni a quota 17 punti. Qualcuno ha parlato di numero jella. Ottima la prova degli ospiti con Rossi Finarelli, Vallese e Tarantella grandi protagonisti del match.

Intanto si attende la decisione del giudice sportivo sulla partita contro l’Alba Adriatica, per la quale dopo l’esplosione della bomba carta in campo e la sconfitta del Martinsicuro, la società sportiva ha presentato ricorso chiedendo la vittoria a tavolino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)