MARTINSICURO – “Per avere un servizio di Polizia è fondamentale impostare con i cittadini un dialogo franco e diretto. E questa è la strada che abbiamo deciso di intraprendere”: il Comandante Vincenzino De Santis ha così esordito nel saluto alle autorità intervenute in occasione della festa di San Sebastiano, patrono delle Polizie Locali d’Italia.

La mattinata è cominciata con la messa e la successiva benedizione delle macchine di servizio in piazza Cavour, e poi tutti gli intervenuti si sono spostati all’interno del teatro tenda per i saluti di rito e il rinfresco. Alla cerimonia hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine del territorio (Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto), i Vigili Urbani della Val Vibrata, i sindaci di diversi comuni, il Procuratore capo di Teramo Gabriele Ferretti, il viceprefetto Salvatore Marino.

“Nonostante le poche risorse di uomini – ha aggiunto De Santis – ci adoperiamo a svolgere tutti i servizi necessari, non limitandoci, come la maggior parte delle persone pensa, a garantire solo la viabilità, ma anche attività di più ampio spettro, come l’accertamento degli abusi edilizi, le attività di Polizia Giudiziaria, quelle di Polizia di Sicurezza svolte in collaborazione con le altre forze di Polizia dello Stato, gli accertamenti o le esecuzioni di ordinanze. Le innumerevoli competenze assegnateci – ha concluso – frammentano gli sforzi di ogni agente e sicuramente riducono la nostra presenza fisica sulla strada, che invece tutti chiedono, e ci rendono esposti a facili critiche”.

De Santis ha poi ribadito la disponibilità al dialogo costante e diretto con i cittadini, argomento poi ripreso anche dal Procuratore Ferretti, che ha indicato i Vigili Urbani come una forza fondamentale sul territorio nella lotta all’illegalità, in quanto impegnati in servizi strettamente legati alle attività comunali e alle realtà cittadine.

Il sindaco Di Salvatore si è trovato concorde nel ritenere che “La Polizia Locale è una risorsa indispensabile per il territorio, ma è anche lo specchio dell’amministrazione comunale. Pertanto è necessario procedere di pari passo con rispetto e collaborazione reciproci”. Il primo cittadino ha poi anche ribadito la necessità di avviare un raccordo delle Forze dell’Ordine a livello sovracomunale per migliorare la percezione di sicurezza nell’intera Val Vibrata. Coordinamento indispensabile soprattutto in estate, quando la popolazione aumenta a livello esponenziale per via delle presenze turistiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)