NERETO – “Il nuovo piano traffico ha sì rivoluzionato la viabilità, ma in maniera assolutamente caotica e negativa, suscitando proteste dei cittadini e degli operatori economici”. Inizia così la nota del consigliere comunale di Nereto Giuseppe Fagotti, ex sindaco della cittadina, che critica le scelte sulla viabilità espresse nel nuovo piano traffico: “Questo piano, costato ben 30 mila euro, penalizzerà il centro di Nereto”. Secondo Fagotti, infatti, il piano, “pomposamente annunciato dal vicesindaco Laurenzi”, “è frutto di scelte completamente errate, per cui sono stati eliminati parcheggi dove dovevano essere incrementati, come l’incrocio fra Via Matteotti e Via Gramsci, mentre sono stati aggiunti posteggi in zone in cui non erano necessari, come Piazza Marconi e Piazza Cavour” e aggiunge: “qui, la riapertura del traffico rappresenta un passo indietro nell’azione di riqualificazione del centro storico ed un tentativo maldestro e paradossale di rivitalizzare le attività commerciali, facendovi transitare gli autobus Arpa, portatori solo di inquinamento e pericoli.”
Riguardo al cambio del senso unico di Via Mazzini, invece, l’ex sindaco dice: “Togliendo lo storico accesso al centro, si sovraccarica Via Gramsci che, per caratteristiche e per tipo di attività, non è in grado di assorbire in piena sicurezza la nuova mole di traffico”.
Sulla protesta di Fagotti si è pronunciata anche l’Idv cittadina che, con Gianluca Lancione, appoggia e rilancia le parole dell’ex sindaco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 344 volte, 1 oggi)