ASCOLI PICENO – Basta premere un pulsante in caso di rapina e le centrali operative di Polizia e Carabinieri riceveranno in tempo reale le immagini di quanto accade. E’ questo il nuovo protocollo siglato oggi mercoledì 19 gennaio tra il Ministero dell’Interno e Fiderfarma, Confesercenti e Confcommercio Imprese per l’Italia per aumentare la sicurezza e la videosorveglianza degli esercizi commerciali sfruttando a pieno le moderne tecnologie.

Tutti gli esercizi commerciali potranno dotarsi di questo nuovo sistema di allarme antirapina e videosorveglianza dei propri locali. Qualora infatti il commerciante dovesse identificare situazioni sospette all’interno del proprio negozio, potrà attivare grazie alla semplice pressione di un pulsante, una rete di fibre ottiche che attraverso il server centrale invierà le immagini registrate da un’ora prima dell’attivazione del sistema e quelle in tempo reale alle sale operative delle Forze dell’Ordine dove oltre ad un allarme sonoro si attiveranno appositi monitor che permetteranno agli agenti di controllare ciò che sta accadendo per intervenire prontamente.

“La cosa importante – evidenzia il questore Giuseppe Fiore – è che l’attività investigativa viene fatta su un’immagine di dati certi, con prove provate lasciando al malvivente soltanto la speranza di un patteggiamento nel momento in cui andrà al processo”.

Il cuore del sistema è rappresentato dal centro di controllo che si occupa di raccogliere gli allarmi inviati dai commercianti o dalle farmacie, per poi smistarli verso le sale operative di Polizia e Carabinieri connesse con una fitta rete telematica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)