Risultati della 23° Giornata (quarta di ritorno) di Mercoledì (quinto turno infrasettimanale) 19 gennaio:
Belvederese-Grottammare 0-0; Biagio Nazzaro Chiaravalle-Real Montecchio (posticipo delle ore 18) 1-2 (39′ Pandofi, 77′ Guerra [B.N.] e 92′ Montanaro) ; Cingolana-Ancona 1905 (posticipo delle ore 20:30, campo neutro di Falconara Marittima) 0-1 (al 3′ Genchi) ; Fermana-Fortitudo Fabriano (posticipo delle ore 20:30) 1-1 (27′ Paris [Fe], 84′ Matteo Federici [Fo] ) ; Fulgor Maceratese -Centobuchi 1-0 (63′ Leopardi); Montegranaro -Sangiustese 3-2 (12′ Scotucci [S], 23′ Sanda, 30′ Viti, 75′ Guidi, 81′ Temperini [S] ); Real Metauro-Tolentino 2-2 (19′ Luchetti [R.M.], 30′ Melchiorri [T], 51′ Ticchi [R.M.], 64′ Tonici [T] su rigore ); Urbania-Atletico Piceno 1-1 (46′ Andrea Fraternali [U], 69′ Fattori [A.P.] ); Urbino-Corridonia 0-2 (2′ Rosi e 77′ Bugiolacchi ) ; Vis Pesaro-Elpidiense Cascinare 0-0 .

Classifica: Ancona 1905 50, Fermana e Tolentino 48, Elpidiense Cascinare 44, Vis Pesaro 35, Montegranaro 34, Biagio Nazzaro Chiaravalle e Corridonia 32, Real Montecchio 31, Belvederese e Cingolana 30, Fulgor Maceratese 29, Grottammare ed Urbania 28, Atletico Piceno 27 , Real Metauro 23, Centobuchi e Fortitudo Fabriano 22, Sangiustese 14 , Urbino 8.

Prossimo turno, 24° Giornata (quinta di ritorno), Domenica 23 gennaio ore 14:30:Ancona 1905-Belvederese (all’andata 2-0) ; Atletico Piceno-Grottammare [anticipo di sabato 22] (all’andata 1-1) ; Centobuchi-Fermana [anticipo di sabato 22] (all’andata 0-1); Corridonia-Fulgor Maceratese (1-1) ; Elpidiense Cascinare-Urbania (3-1); Fortitudo Fabriano-Vis Pesaro (1-3) ; Real Metauro-Montegranaro (0-2); Real Montecchio-Urbino (1-1); Sangiustese-Cingolana (0-0); Tolentino-Biagio Nazzaro (0-0) .

CLASSIFICA CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori rimane Andrea Tonici del Tolentino salito a quota 14 reti. Dietro di lui ci sono ora Luca Braccioni dell’Urbania e Bugiolacchi (9 gol con l’Elpidiense e due consecutivi col Corridonia), con 11 gol a testa. Al terzo posto seguono Ludovisi del Grottammare , Pezzoli dell’Atletico Piceno ed il camerunense Sanda del Montegranaro con 10 reti ciascuno. Alle loro spalle Rolon della Belvederese con 9 gol . Seguono Matteo Federici della Fortitudo Fabriano, Nerpiti del Corridonia e Tassi dell’Urbania con 8 centri ciascuno.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La ventitreesima giornata (quarta di ritorno) dell’Eccellenza Marche, quinto turno infrasettimanale stagionale, è andata in archivio con 5 successi (di cui 3 esterni) e 5 pareggi (di cui 2 a reti bianche) e 17 reti segnate.

TESTA-Altro cambiamento in vetta, di 3 squadre che erano al comando ne rimane una sola, la favorita. In testa infatti resta (o meglio torna in solitario) da sola l’Ancona 1905 che nel posticipo ha battuto di misura sul “neutro” di Falconara Marittima (Ancona) la Cingolana (ridotta in 10 per l’espulsione al 77′ di Capitan Tombesi e al secondo ko interno consecutivo che arriva però dopo l’exploit esterno di Cascinare) grazie al gol partita firmato ad inizio gara dal solito Genchi (al quarto centro su 5 gare giocate in campionato , il settimo complessivo in 7 gare se si contano anche i 3 gol messi a segno dall’attaccante in Coppa Italia). La squadra di Lelli ha ora 2 punti di vantaggio sulla coppia di inseguitrici (Fermana e Tolentino) che hanno entrambe impattato scivolando al secondo posto in coabitazione . La sorpresa maggiore è venuta dalla Fermana (al primo pareggio interno dopo 9 successi ed un ko) la quale dopo il ko di Tolentino, non è riuscita a vincere nell’altro posticipo della giornata, facendosi raggiungere a 6 minuti dal termine dalla Fortitudo Fabriano (al decimo pareggio stagionale, il sesto esterno) (che arrivava da 2 ko consecutivi il primo dei quali aveva portato alle dimissioni del tecnico Azzeri, sostituito da Vivani). Nel pomeriggio c’era invece stato l’altro mezzo passo falso quello esterno del Tolentino (raccoglie il nono pareggio stagionale, ma soprattutto il nono risultato utile consecutivo ) che pur conservando l’imbattibilità esterna, non è andato anch’esso al di la del pareggio (2-2) sul campo del Real Metauro, dove tra l’altro aveva rimontato 2 volte lo svantaggio con le reti dei soliti Melchiorri (sesta rete stagionale) e Tonici (14° centro stagionale). Dietro non ne ha approfittato per ridurre le distanze l’ Elpidiense Cascinare che dopo lo scivolone interno contro la Cingolana ha impattato a reti bianche a Pesaro. Ora la squadra di Izzotti è a -6 dalla vetta.

PLAY OFF/ CENTRO CLASSIFICA: La Vis Pesaro (al terzo risultato utile consecutivo, al sesto in casa) mantiene il quinto posto ma vede alle sue spalle il pericoloso riavvicinamento del Montegranaro (al secondo successo consecutivo) di Pasqualino Minuti che vincendo di misura (3-2 ancora a segno Viti ma soprattutto Sanda per i gialloblu) ed in rimonta tra le mura amiche il sentito derby calzaturiero, contro una combattiva Sangiustese (al terzo ko consecutivo ma che si è rinforzata con gli arrivi di Di Bari, Crocieri e Buffa) si è portato a -1 dai vissini e del Corridonia (che non vinceva da 7 turni, in cui aveva raccolto solo 2 pareggi) che espugnando (0-2 con il secondo centro consecutivo del suo nuovo bomber Bugiolacchi) il terreno del fanalino di coda Urbino (giunto al dodicesimo ko consecutivo ed affidato dopo il divorzio consensuale con Ceccarini al tecnico della Juniores Silvi) ha agganciato la Biagio Nazzaro al settimo posto a – 3 dai play off.

Si riavvicina ai play off anche il Real Montecchio ora nono a -4 dalla quinta piazza. La squadra di Tresoldi nel posticipo delle ore 18 ha espugnato nel finale (gol di Montanaro in pieno recupero dopo che in precedenza i padroni di casa avevano raggiunto l’1-1 a 13 minuti dal termine) Chiaravalle, restituendo così alla Biagio Nazzaro (che ha chiuso il match in 10 per l’espulsione nel finale di Sgammini e che arrivava da 3 risultati utili consecutivi, compreso lo storico successo sull’Ancona di 2 giornate fa) il ko di misura subito all’andata.

La Fulgor Maceratese dopo il ko di Grottammare che ha portato ad una grande rivoluzione interna con l’esonero del tecnico Pierantoni, del Diesse Agostinelli (sostituito da Cherri già responsabile del settore giovanile della Fulgor) e del preparatore atletico Capraro si è riscattata quest’oggi battendo di misura tra le mura amiche dell’Helvia Recina il Centobuchi. Buona la prima dunque del nuovo tecnico Sandro Sabbatini e biancorossi che con questo successo si piazzano al dodicesimo posto uscendo dalla zona play out , scavalcando Grottammare ed Urbania e staccando l’Atletico Piceno, riavvicinandosi inoltre alla zona play off (che ora è a -6 ).

CODA: Per quanto riguarda le squadre picene buoni pareggi esterni per Grottammare (al quarto risultato utile consecutivo) ed Atletico Piceno (al settimo risultato utile consecutivo), passo falso invece del Centobuchi (giunto al tredicesimo ko stagionale, il nono esterno e seconda peggior difesa del torneo con 33 gol incassati) uscito sconfitto seppur di misura da Macerata.

I rivieraschi proseguono bene il loro girone di ritorno infatti dopo 3 successi consecutivi (ottenuti nelle prime 3 giornate di ritorno e del 2011 ), hanno impattato a reti bianche sul campo della neopromossa Belvederese (giunta al sesto risultato utile consecutivo e che in casa arrivava da 2 successi consecutivi) . La compagine di Malloni pur subendo il contro-sorpasso della Fulgor Maceratese (che era stata battuta e sorpassata domenica scorsa dal Grottammare) si mantiene fuori dalla zona play out (con un solo punto di vantaggio sulla stessa) al 13° posto in compagnia dell’Urbania e resta a -7 dai play off.

I lamensi (che a partire dal derby piceno contro il Grottammare di questo weekend, giocheranno tutte le restanti gare interne di sabato) non perdono da ormai 7 gare, continuando a far punti fuori come in casa e a dimostrare carattere e reazione (agli svantaggi).Quello ottenuto (col gol di Capitan Fattori che ha risposto al vantaggio locale di Fraternali quest’ultimo giunto al terzo centro stagionale, il secondo nello spazio di 3 giorni) in casa dell’ Urbania (al terzo risultato utile consecutivo e che in casa finora ha perso una sola gara , alla 5° giornata con l’Elpidiense) è un buon punto, infatti nonostante sia stata staccata dalla Fulgor Maceratese, scivolando al 15° posto e rimanendo seppur in testa, in zona play out, la squadra di Amadio allo stesso tempo dista solo un punto dalla salvezza diretta ma soprattutto appare viva e presente per il proseguo del torneo.

I monteprandonesi dopo l’importante successo casalingo sul Real Metauro sono caduti seppur di misura in casa della Fulgor Maceratese del nuovo tecnico Sabbatini. La squadra di Nico con questo ko subisce il sorpasso proprio del Real Metauro e l’aggancio della Fortitudo Fabriano scivolando al 17 ° (18°) posto a -6 dalla zona salvezza.

TABELLINO DI FULGOR MACERATESE-CENTOBUCHI 1-0 (1°T.0-0)
FULGOR MACERATESE: Martinelli; Nwanze, Romagnoli, Benfatto, Borgiani, Iuvalè, Gigli, Grcic, Leopardi (82′ Romanski); Bonsignore (92′ Testa), Cacciatori. A disposizione: Ortenzi, Bruno, Sgalla, Cacopardo, Borioni. Allenatore: Sandro Sabbatini.
CENTOBUCHI : Camaioni (91), Ciccanti (92) -( 82′ Consiglio), Angelini (92), Tiburzi, Silvestri,Valente, Carioti (91), Pesce (91), Caselli, Frinconi, Filiaggi (91)- (65′ Lunerti). A disposizione: Spina, Ciabattoni (93), Cappella (91), Mattia Coccia (93), Kodra (93). Allenatore: Stefano Nico
Arbitro: Principi di Ancona.
Reti: 63′ Leopardi (F.M.).
Ammoniti: Nwanze (F.M.), Borgiani (F.M.), Ciccanti (C) e Valente (C).

STATISTICHE :
POSITIVE (leader ANCONA 1905): L’Ancona 1905 è l’unica squadra ancora imbattuta in casa mentre il Tolentino è l’unica squadra ancora imbattuta in trasferta; la striscia positiva più lunga è stata finora quella dell’Ancona 1905 che si è fermata a 20 risultati utili consecutivi, la migliore in corso, attualmente è del Tolentino con 9 risultati utili consecutivi; la miglior difesa del torneo è di Ancona 1905 e Fermana con sole 12 reti subite a testa; il miglior attacco è quello dell’ Ancona 1905 con 38 reti realizzate; la migliore differenza reti è dell’Ancona 1905 con un + 26 (38 gol fatti e 12 subiti ) ; le squadre che finora hanno vinto più partite sono con 14 successi : l’Ancona 1905 (7 in casa e 7 in trasferta) e la Fermana (9 in casa di cui 8 consecutivi e 5 fuori) ; le squadre che hanno perso meno partite sono Ancona 1905 (in “casa” della Biagio Nazzaro seppur la gara è stata giocata sul neutro di Senigallia) e Tolentino (in casa col Grottammare) con un solo ko; le squadre che hanno raccolto più pareggi sono: la Fortitudo Fabriano ed il Real Montecchio con 10 gare impattate a testa ; la squadra che ha fatto più punti in casa è la Fermana con 28 (9 vittorie, 1 sconfitta ed 1 pareggio) ; la squadra che ha fatto finora più punti in trasferta è l’Ancona 1905 (7 successi , 3 pareggi ed 1 ko) con 24 ; la migliore media inglese è di Ancona 1905, Fermana e Tolentino con + 3; le squadre che hanno subito meno espulsioni sono l’Urbania e la Vis Pesaro con 2 soli cartellini rossi incassati ; la squadra che finora è andata a segno con più giocatori è l’Ancona 1905 con 13 diversi elementi (Aquino 4 , Argiolas 6, Belelli 1, Cremona 5, Duranti 1, Genchi 4, Kalambay 1, Malavenda 2, Pesaresi 1, Ruffini 1, Elia Santoni 2, Mattia Santoni 7 e Tedoldi 2 ).

NEGATIVE (leader Urbino): La peggior difesa del torneo è quella dell’Urbino con 38 reti subite ; il peggior attacco è dell’Urbino con 11 soli gol messi a segno ; la squadra con la peggior differenza reti è di conseguenza l’Urbino con un -27; la squadra che ha vinto meno partite di tutti è l’Urbino con un solo successo , in 23 gare disputate, ottenuto paradossalmente alla prima giornata ; la squadra che ha subito più sconfitte è l’Urbino (6 interne e 11 esterne) con 17 ko ; la squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è l’Urbino con 7 ; la squadra che ha fatto meno punti esterni è: l’Urbino con un solo punto conquistato lontano dal Montefeltro; Le squadre che non hanno ancora mai vinto in trasferta sono le 2 ducali: Urbania (3 pareggi ed 8 ko esterni) ed Urbino (1 pareggio e 11 ko esterni) ; la peggiore media inglese è dell’Urbino con -37; Il Centobuchi è la squadra che ha raccolto meno pareggi : 4 ; la squadra che ha subito più espulsioni (di giocatori) è il Grottammare con 10 cartellini rossi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 189 volte, 1 oggi)