TERAMO – Scoperta bisca clandestina in un locale di Teramo camuffato da circolo ricreativo.

L’operazione, effettuata dalla Squadra Mobile di Teramo è scattata nella serata di martedì 18 gennaio, quando gli agenti sono entrati nel locale approfittando della porta lasciata aperta dalla donna addetta al servizio bar che stava portando fuori la spazzatura.

Nel circolo sono state trovate numerose persone e in una sala, adibita a vera e propria bisca, c’erano quattro giocatori seduti ad un tavolo impegnati in una partita a carte. Gli agenti hanno così sequestrato numerose banconote del valore complessivo di 1500 euro, alcuni mazzi di carte, delle fiches, e vari foglietti manoscritti comprovanti l’esercizio del gioco d’azzardo.

Il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo, e sei persone sono state denunciate per gioco d’azzardo D.B.P., 61 anni, D.G.A., 47 anni, P.P., 53 anni, S.U., 67 anni, A.G., 60 anni. Il presidente del circolo, G.M.R., 43 anni è stato denunciato per gestione e partecipazione al gioco d’azzardo.

L’operazione rientra nell’ambito della lotta e prevenzione al gioco d’azzardo portata avanti dalla Questura di Teramo, volta a scoraggiare quanti intraprendono il gioco come un deprecabile vizio che causa spesso profondi disagi economici e familiari. Da tempo infatti gli uomini della Squadra Mobile tenevano d’occhio il circolo ricreativo che ha sede in via dell’Aeroporto, sospettando – dato il via vai di persone che si manifestava soprattutto nelle ore serali – che dietro all’associazione culturale potesse nascondersi qualche illecita attività. Quindi il blitz che ha portato alla chiusura del locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)