SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica mattina con uno spicchio di sole, bimbi che vogliono sgambettare e chiedono di andare al parco. Ottima idea: luogo tranquillo e sicuro con spazio, verde e giochi. Il 16 gennaio però, il parco Wojtyla, quello vicino al municipio, tra il Liceo classico statale e la chiesa di Sant’Antonio di Padova, non si presentava, per così dire, al meglio.

Qualche gioco rotto, cosa che non fa più notizia; cartacce qua e là, anche questo non fa notizia; spazzatura ammucchiata in alcuni angoli, niente di nuovo; ogni cosa, muri, giochi, panchine imbrattati di scarabocchi colorati, già visti; lattine accartocciate e bottiglie vuote a terra; resti di fuochi pirotecnici nell’erba; un vecchietto che orina dietro i cespugli; sputi sulle altalene dei piccoli. In compenso però i cestini dei rifiuti tutti diligentemente svuotati.

In allegato all’articolo ci sono le fotografie scattate intorno alle 11:30.

Rischiamo forse di abituarci a tutto questo?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.197 volte, 1 oggi)