MARTINSICURO – Torna a Martinsicuro la rassegna teatrale organizzata dal Comune, con una serie di spettacoli che si terranno nel teatro-tenda di piazza Cavour a partire dal 22 gennaio.

La struttura montata prima delle feste si appresta ad essere animata con una serie di spettacoli, dopo le polemiche sorte in merito alla carenza di manifestazioni tenutesi nel periodo natalizio. “Il teatro tenda è stato allestito a metà dicembre – ha affermato il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni – sia per consentire alle scuole di effettuare i propri recital natalizi che per mettere a disposizione di associazioni culturali e associazioni di commercianti uno spazio al chiuso dove poter organizzare eventi. L’auspicio è sempre lo stesso di ogni anno, cioè offrire ai nostri cittadini la possibilità di assistere a spettacoli di diverso genere anche nel periodo invernale recandosi nel centro cittadino troppo spesso abbandonato”.

Sei gli spettacoli teatrali in programma ogni sabato sera (con inizio alle 21) che impegneranno il teatro tenda fino a fine febbraio. Si comincia sabato 22 con la compagnia teatrale “Li Kaf 1” di Montesilvano che porta in secna “Chi tè li capre tè li corne”. Il 29 gennaio è la volta della compagnia “Due Torri” di Tortoreto con “Ce ‘n se more s’arvede” mentre il 5 febbraio “Il Torrione” di Martinsicuro rappresenta “Il medico dei pazzi”. Il 12 gennaio il “Gruppo teatrale Pedaso” porta in scena “Il grande momento” e il 19 febbraio la compagna “La porta girevole di Alba Adriatica” interpreta “Che scì benedette sti badante”. A chiudere la rassegna il 26 febbraio sarà la compagnia “La Lanterna di Diogene” di Martinsicuro con “Lu terne a lu lotte”.

Il costo del biglietto è di 3 euro, che sarà interamente devoluto alla Croce Rossa di Giulianova che ha messo a disposizione il teatro-tenda.

“Con la sistemazione della struttura in piazza e l’organizzazione di eventi – ha aggiunto Vagnoni – vogliamo creare i presupposti per cercare di far tornare a vivere il centro cittadino come un tempo. In attesa di interventi strutturali di maggiore importanza, come la riqualificazione del cinema Ambra e il nuovo impianto di illuminazione di prossima realizzazione, credo che si debba investire anche in iniziative culturali come quelle che si svolgeranno a partire dal 22 gennaio”.

Il consigliere delegato annuncia inoltre che le manifestazioni invernali nel teatro tenda non si limiteranno alla sola rassegna teatrale: “Stiamo organizzando una serie di date con la collaborazione delle associazioni culturali locali, tra cui la Pro Loco di Martinsicuro, e i commercianti. Il calendario sarà definito nei prossimi giorni”.

Vagnoni infine tende a smorzare le polemiche inerenti il costo per il teatro-tenda in piazza, e precisa che “il Comune non prevede nessuna somma del proprio bilancio. Alla Croce Rossa, che ringrazio vivamente, vengono infatti devoluti i proventi dell’incasso dei biglietti d’ingresso della rassegna di teatro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 230 volte, 1 oggi)