Risultati della 22° Giornata (3° di ritorno) di domenica 16 gennaio 2011 :
Ancona 1905-Urbino 3-0 (20′ Mattia Santoni, 70′ Belelli e 91′ Malavenda); Atletico Piceno-Belvederese 0-0; Centobuchi-Real Metauro (giocata sabato) 2-1 (12′ Caselli, 48′ Carioti, 70′ Giampaoli [R.M.] ) ; Corridonia-Urbania 2-2 (21′ Luca Braccioni [U], 31′ Nerpiti [C] su rigore, 49′ Bugiolacchi [C], 70’Andrea Fraternali [U] ); Elpidiense Cascinare-Cingolana 1-3 (al 6′ Simoncelli su rigore, 26′ Giuliani, 32′ Pierfrancesco Cardinali [E], 70′ Lippi ); Fortitudo Fabriano-Montegranaro 0-2 (10′ Sanda, 17′ Viti); Grottammare -Fulgor Maceratese 2-1 (42′ Cacciatori [F.M.], 61′ Fanesi, 81′ Traini); Real Montecchio-Vis Pesaro 1-3 (14′ Alessandro Rossi, 24′ Omiccioli, 50′ Campo [R.M] su rigore, 69′ Alessandro Rossi) ; Sangiustese-Biagio Nazzaro Chiaravalle 0-2 (49′ Menotti e 62′ Montesi ) ; Tolentino-Fermana 1-0 (al 92′ Melchiorri).
Classifica: Ancona 1905, Fermana e Tolentino 47, Elpidiense Cascinare 43, Vis Pesaro 34, Biagio Nazzaro Chiaravalle 32, Montegranaro 31, Cingolana 30, Belvederese e Corridonia 29, Real Montecchio 28, Grottammare ed Urbania 27, Atletico Piceno e Fulgor Maceratese 26, Centobuchi e Real Metauro 22, Fortitudo Fabriano 21, Sangiustese 14 , Urbino 8.
Prossimo turno 23° Giornata (quarta di ritorno) di Mercoledì (quinto turno infrasettimanale) 19 gennaio ore 14:30:
Belvederese-Grottammare (all’andata 1-2) ; Biagio Nazzaro Chiaravalle-Real Montecchio [posticipo delle ore 18] (1-0); Cingolana-Ancona 1905 [ posticipo ore 20:30, campo neutro di Falconara] ( all’andata 0-3) ; Fermana-Fortitudo Fabriano [ posticipo ore 20:30] ( all’andata 1-0) ; Fulgor Maceratese -Centobuchi (0-1) ; Montegranaro -Sangiustese (2-0) ; Real Metauro-Tolentino (1-2) ; Urbania-Atletico Piceno (1-2) ; Urbino-Corridonia (2-4) ; Vis Pesaro-Elpidiense Cascinare (0-2) .

CLASSIFICA CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori rimane Andrea Tonici del Tolentino con 13 reti. Dietro di lui c’è ora Luca Braccioni dell’Urbania con 11 gol. Al terzo posto seguono Bugiolacchi (9 gol con l’Elpidiense ed uno col Corridonia), Ludovisi del Grottammare e Pezzoli dell’Atletico Piceno con 10 reti ciascuno. Alle loro spalle Rolon della Belvederese ed il camerunense Sanda del Montegranaro con 9 gol a testa. Seguono Nerpiti del Corridonia e Tassi dell’Urbania con 8 centri ciascuno.

GROTTAMMARE- La ventiduesima giornata (terza di ritorno) dell’Ecccellenza Marche è andata in archivio con 8 successi (di cui 4 esterni) e appena 2 pareggi (di cui 1 a reti bianche), 25 gol realizzati 3 dei quali su rigore.

TESTA: In testa al massimo campionato regionale vi sono ora tre squadre: Ancona 1905 (fresca vincitrice della Coppa Italia regionale d’Eccellenza Marche battendo in finale dopo i rigori il Tolentino), Fermana e Tolentino. Il Tolentino (all’ottavo risultato utile in campionato nonchè terzo successo consecutivo) ha riscattato la delusione di mercoledì sera in coppa, assicurandosi nel finale (gol al 92′ di Melchiorri giunto al quinto centro stagionale e a segno anche mercoledì nella finale di coppa Italia quando con la sua rete aveva portato il Tolentino ai supplementari) il big match interno contro la Fermana (già battuta all’andata dalla squadra di Mobili che espugnò il Recchioni di Fermo per 0-2) in una gara molto accesa agonisticamente che ha visto nella ripresa 3 espulsioni e terminata in 10 contro 9 (al 54′ espulso Salvatelli del Tolentino, al 77′ Vitali e all’85’ Bordoni quest’ultimi due entrambi della Fermana che dunque ha subito il gol del ko in 9 uomini).
Del successo dei tolentinati sulla capolista gialloblu ne ha approfittato l’Ancona 1905 per tornare in testa. La squadra di Lelli (smentite le sue dimissioni che erano trapelate in maniera a quanto pare infondata dopo i malumori dovuti al ko con la Biagio Nazzaro ma anche dopo alla vittoria della Coppa Italia regionale) ha raggiunto canarini e cremisi in testa grazie al 3-0 casalingo con il quale si è sbarazzata del fanalino di coda Urbino (affidato al tecnico della Juniores Silvi dopo la separazione consensuale con Ceccarini).
Dietro le 3 capoliste perde terreno ed una grande occasione per riavvicinarsi l’ Elpidiense Cascinare (che ha steccato di nuovo in casa dopo il pareggio interno dell’epifania che aveva rilanciato la Biagio Nazzaro e preceduto l’exploit di Montegranaro) che resta a -4 dalla vetta ma dopo il pesante ed inatteso ko interno contro la Cingolana (che arrivava dal ko interno con l’Atletico Piceno ma che in trasferta è al terzo risultato utile consecutivo nonchè secondo successo di fila dopo lo 0-2 di Corridonia) ridimensiona le sue ambizioni di primato. Unica nota positiva il terzo centro (nelle ultime 4 gare) di Pierfrancesco Cardinali il sostituto dello svincolato Bugiolacchi (poi accasotosi al Corridonia col quale è andato subito a segno all’esordio).

PLAY OFF/ CENTRO CLASSIFICA: La Vis Pesaro ha fortificato il quinto posto facendo suo (1-3 con doppietta dell’ottimo Alessandro Rossi) il derby di Montecchio e dunque vendicandosi del 4-5 subito al Benelli nella gara d’andata. Al sesto posto a -2 dai vissini c’è una Biagio Nazzaro in grande spolvero che prosegue benissimo il suo girone di ritorno ottenendo a Monte San Giusto il secondo successo consecutivo (dopo il 2-1 con il quale domenica scorsa aveva interrotto l’imbattibilità ed il priomato dell’Ancona) nonchè il terzo risultato utile consecutivo (se si aggiunge il pari di Cascinare della prima giornta di ritorno). Bene anche il Montegranaro che ha riscattato il ko interno nel derby calzaturiero e fermano con l’Elpidiense, espugnando il terreno della Fortitudo Fabriano (che era reduce da 4 pareggi consecutivi) del nuovo tecnico Vivani (espulso per proteste al 49′, nel giorno del suo esordio sulla panchina fabrianese dove ha sostituito il dimissionario Azzeri) restituendo così ai cartai lo 0-2 subito all’andata. Con questa vittoria la compagine guidata da Pasqualino Minuti ha guadagnato il settimo posto solitario staccando in classifica e mettendosi alle spalle Belvederese, Corridonia e Real Montecchio.
Tra le picene ottimo momento per il Grottammare che battendo in rimonta la Fulgor Maceratese ha ottenuto il terzo successo consecutivo . I rivieraschi hanno ottenuto i 3 punti nella ripresa trovando dapprima il pareggio con il primo centro stagionale del nuovo entrato, bomber trentottenne Fanesi e poi il gol partita con l’ennessimo contributo realizzativo dell’ormai ritrovato Traini (al quinto centro stagionale, il terzo consecutivo). Questa importante vittoria porta la squadra di Malloni fuori dalla zona play out scavalcando la stessa Fulgor e l’Atletico Piceno e agganciando l’Urbania al dodicesimo posto. Questa risalita biancoceleste se proseguirà nn preclude un clamoroso pensierino play off (obiettivo iniziale della società) che ora distano 7 lunghezze.
CODA: In zona play out detto dell’uscita del Grottammare bisogna invece registrare l’entrata della già citata Fulgor Maceratese che con il ko del Pirani (secondo ko consecutivo dopo quello di Urbania) è stata scavalcata da rivieraschi ed Urbania ed agganciata al quattordicesimo posto dall’ Atletico Piceno. Questa sconfitta ha soprattutto scatenato una rivoluzione interna in casa biancorossa con la società che ha comunicato l’esonero del tecnico Pierantoni (le cui dimissioni della 12° giornata dopo il ko di Fabriano erano state respinte), del Diesse Agostinelli e del preparatore atletico Capraro. Il nuovo allenatore è come si prevedeva Sandro Sabbatini mentre il nuovo Diesse è Luciano Cherri.
Prosegue bene il cammino del già citato Atletico Piceno (al sesto risultato utile consecutivo) che dopo 3 successi consecutivi (compreso quello di Cingoli che è stato il primo esterno) ha pareggiato a reti bianche tra le mura amiche con la Belvederese (al suo quinto risultato utile consecutivo) contro la quale all’andata ottenne il primo storico punto in Eccellenza. I lamensi pur essendo stati scavalcati dal Grottammare hanno agganciato la Maceratese rimanendo a ridosso della zona salvezza che resta dunque alla loro portata.
Il Centobuchi dopo 2 ko consecutivi si è rilanciato in chiave salvezza battendo nell’anticipo del Nicolai il Real Metauro. Con questo successo la squadra di Nico ha scavalcato la Fortitudo Fabriano ed agganciato proprio il Real Metauro al 16° posto a -4 dalla salvezza diretta.

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella personale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre del torneo va detto che ad oggi è saldamente in testa il Tolentino con 10 punti raccolti frutto di 3 successi (doppio 0-2 sui campi di Fermo e Cascinare e successo interno di misura sulla Fermana contro cui i cremisi dunque hanno vinto sia la gara d’andata che quella di ritorno) ed un pari (1-1 ad Ancona), segue la Fermana a quota 4 frutto di 1 successo (quello interno per 2-1 sull’Elpidiense), un pareggio (1-1 ad Ancona) e 2 ko (entrambi col Tolentino: lo 0-2 interno dell’andata e lo 0-1 esterno del ritorno), mentre l’Ancona 1905 ha 3 punti frutto di 3 pareggi tutti interni , in rimonta e per 1-1, chiude la mini graduatoria l’Elpidiense con un solo punto conquistato grazie all’1-1 di Ancona e 2 ko rimediati (lo 0-2 in casa col Tolentino ed il 2-1 di Fermo). Nel girone di ritorno il Tolentino giocherà tutti gli scontri diretti in casa.

STATISTICHE :
POSITIVE (leader ANCONA 1905): L’Ancona 1905 è l’unica squadra ancora imbattuta in casa mentre il Tolentino è l’unica squadra ancora imbattuta in trasferta; la striscia positiva più lunga è stata finora quella dell’Ancona 1905 che si è fermata a 20 risultati utili consecutivi, la migliore in corso, attualmente è del Tolentino con 8 risultati utili consecutivi; la miglior difesa del torneo è quella della Fermana con sole 11 reti subite; il miglior attacco è quello dell’ Ancona 1905 con 37 reti realizzate; la migliore differenza reti è dell’Ancona 1905 con un + 25 (37 gol fatti e 12 subiti ) ; la squadra che finora ha vinto più partite è con 14 successi : la Fermana (9 in casa di cui 8 consecutivi e 5 fuori) ; le squadre che hanno perso meno partite sono Ancona 1905 (in “casa” della Biagio Nazzaro seppur la gara è stata giocata sul neutro di Senigallia) e Tolentino (in casa col Grottammare) con un solo ko; la squadra che ha raccolto più pareggi è: il Real Montecchio con 10 gare impattate ; la squadra che ha fatto più punti in casa è la Fermana con 27 (9 vittorie, 1 sconfitta e 0 pareggi) ; le squadre che hanno fatto finora più punti in trasferta sono l’Ancona 1905 (6 successi , 3 pareggi ed 1 ko) ed il Tolentino (5 vittorie e 6 pareggi) con 21 ; la migliore media inglese è della Fermana con 5; le squadre che hanno subito meno espulsioni sono l’Urbania e la Vis Pesaro con 2 soli cartellini rossi incassati ; la squadra che finora è andata a segno con più giocatori è l’Ancona 1905 con 13 diversi elementi (Aquino 4 , Argiolas 6, Belelli 1, Cremona 5, Duranti 1, Genchi 3, Kalambay 1, Malavenda 2, Pesaresi 1, Ruffini 1, Elia Santoni 2, Mattia Santoni 7 e Tedoldi 2 ) ; l’unica squadra che non ha mai pareggiato in casa è la Fermana.
.
NEGATIVE (leader Urbino): La peggior difesa del torneo è quella dell’Urbino con 36 reti subite ; il peggior attacco è di Sangiustese ed Urbino con 11 soli gol messi a segno ; la squadra con la peggior differenza reti è di conseguenza l’Urbino con un -25; la squadra che ha vinto meno partite di tutti è l’Urbino con un solo successo , in 22 gare disputate, ottenuto paradossalmente alla prima giornata ; la squadra che ha subito più sconfitte è l’Urbino (5 interne e 11 esterne) con 16 ko ; la squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è l’Urbino con 7 ; la squadra che ha fatto meno punti esterni è: l’Urbino con un solo punto conquistato lontano dal Montefeltro; Le squadre che non hanno ancora mai vinto in trasferta sono le 2 ducali: Urbania (3 pareggi ed 8 ko esterni) ed Urbino (1 pareggio e 11 ko esterni) ; la peggiore media inglese è dell’Urbino con -34; Il Centobuchi e l’Elpidiense sono le squadre che hanno raccolto meno pareggi : 4 ; la squadra che ha subito più espulsioni (di giocatori) è il Grottammare con 10 cartellini rossi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)