ASCOLI PICENO – Sono iniziate ieri l’undici gennaio le visite a domicilio per la raccolta differenziata in centro storico ad Ascoli Piceno. Un gruppo di educatori ambientali, appositamente formati e dotati di tesserino di riconoscimento, visiteranno le famiglie residenti nel centro per consegnare il kit della raccolta differenziata e spiegare le novità del servizio di raccolta.

Tre le novità più significative spicca il nuovo sacco rosso obbligatorio per la raccolta della frazione secca, e cambieranno anche gli orari di esposizione dalle 6:00 alle 8:30 del mattino e le frequenze di raccolta a giorni alterni. Il lunedì, mercoledì e venerdì la frazione umida organica. Il martedì, giovedì e sabato il secco non riciclabile.

Ogni utenza riceverà a domicilio un kit formato da due confezioni di sacchetti biodegradabili per il conferimento della frazione umida organica, due confezione di sacchetti rossi semitrasparenti per il secco non riciclabile, una confezione di sacchetti gialli semitrasparenti per gli imballaggi in plastica e il calendario con tutte le informazioni per effettuare correttamente la raccolta differenziata, con orari e i giorni di esposizione dei materiali.

Per illustrare le novità introdotte nel servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e discutere insieme le ragioni di questi cambiamenti, il comune ha organizzato anche due iincontri pubblici che si terranno i giorni mercoledì 19 gennaio alle ore 21 presso  Auditorium Polo S. Agostino, mercoledì 26 gennaio alle 21 presso la Sala dei Savi al Palazzo dei Capitani.

L’intervento in centro storico coinvolgerà anche tutte le attività commerciali e fa parte del progetto di sostegno delle raccolte differenziate che riguarda la città di Ascoli Piceno e che sarà successivamente esteso al resto del territorio. La raccolta differenziata è un gesto quotidiano che permette di recuperare materiali e risorse, tutelare l’ambiente e conservare un mondo migliore: una responsabilità etica al quale tutti siamo chiamati a partecipare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)