SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Elezioni comunali, anche il movimento Cittadinanzattiva dice la sua: “Chiediamo ai candidati degli schieramenti di impegnarsi nel garantire ai cittadini la trasparenza e la tracciabilità di tutte le loro scelte, valutare e misurare la qualità dei servizi, premiare il merito e non solo la fedeltà, non strumentalizzare vecchi problemi soprattutto in ambito sociale proprio in campagna elettorale mai trattati nel percorso dei loro incarichi politici. Infatti in un sistema limpido certi giochi diventano più difficili, i criteri di scelta sono pubblici e documentati”.

Per arrivare a ciò servirà però “rendere disponibili le informazioni tramite un costante aggiornamento in rete di stipendi, consulenze, bandi, valutazioni interne, evitando di usare il rispetto della privacy come uno scudo e un alibi, e spalancando le porte ai residenti mediante l’interlocuzione, il coinvolgimento nelle scelte, la loro valutazione dei servizi e dell’operato dei dirigenti. I cittadini potrebbero diventare così l’antidoto più valido alle pressioni del clientelismo e dello scambio politico”.

Ecco allora che in linea al percorso nazionale dell’associazione, anche a San Benedetto Cittadinanzattiva garantirà la propria presenza “con il solo fine di rendere maggiore chiarezza a scelte che inevitabilmente ricadono sulla qualità di vita degli abitanti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 51 volte, 1 oggi)