Ingredienti
250 g di farina per polenta
1 lt di acqua
1 ceppo di verza
150 g di salsiccia fresca
½ lt di brodo vegetale
1 cipolla
100 g d fontina

Versate a pioggia la farina per la polenta in un tegame con acqua bollente e leggermente salata. Girate con una frusta per sciogliere i grumi e lasciate sobbollire per 30 minuti fino a che la polenta non si sarà addensata. Prima di spegnere il fuco girate per l’ultima volta energicamente la polenta e versatela poi su di un vassoio per farla freddare.
Pulite le verza sotto l’acqua corrente. Tagliate le foglie in piccole striscioline facendo attenzione ad eliminare la venatura centrale della foglia. In un wok fate dorare la cipolla e sfumatela con un po’ di vino bianco. Aggiungete le verze nella padella e scottatele per 2 minuti a fiamma viva. Continuate la cottura aggiungendo qualche mestolo di brodo vegetale e coprite il tutto (fuco medio per 15 minuti circa). Private la salsiccia del budello e sbriciolatela, aggiungetela alle verze e terminate la cottura in 15 minuti. Aggiungete altro brodo vegetale se la preparazione si asciuga troppo.
Disponete verza e salsiccia sopra la polenta insieme alle scaglie di fontina. Infornate per 10 minuti a 180°. Servite subito.

L’alternativa
Se non avete tempo di utilizzare la farina per polenta tradizionale, potete acquistare quella istantanea che impiega solo 5 minuti per cuocersi.


Il bicchiere giusto

Un vino rosso come Teroldego Rotaliano è l’abbinamento naturale per questo piatto di derivazione trentina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 982 volte, 1 oggi)