SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sembra tanto che si voglia fare in 5 mesi quello che è stato promesso di fare in 5 anni!“, questa frase con cui un lettore (Robbenson) chiude un suo commento è emblematica di quanto sta accadendo nella nostra città. L’unica cosa sbagliata è che il “si voglia fare” corrisponde, non ad un dato di fatto, bensì ad un’altra semplice promessa che ha lo stesso identico valore, fino a prova contraria, di quelle disattese di 4 anni fa.

Calza a pannello con questa mia considerazione un commento di un altro lettore (illuminato): “Chissà perché man mano che si avvicinano le elezioni la bretella sembra già cosa fatta e prossima a essere cantierata. Poi però si riprende con la solita manfrina e le cose non cambiano. Allora facciamo così, se partiranno davvero i lavori PRIMA DELLE ELEZIONI allora ne terremo conto. Se non partiranno NE TERREMO CONTO“. Giusto così ma la realtà è un’altra.

Tra gli attuali candidati alla principale carica cittadina nessuno è in grado di assicurare ciò che sta iniziando a promettere. In questi giorni di pre-pre campagna elettorale stanno iniziando a buttare fumo con l’intenzione di mettere in giro belle promesse che, in un modo o nell’altro, si fissano nella testa dei prossimi elettori. Per molti di loro (perchè purtroppo la maggioranza è costituita dagli elettori distratti per i quali il voto consapevole è un optional) è normale dimenticarsi che, per esempio, la bretella Porto d’Ascoli-Grottammare e un nuovo Prg erano già dati per fatti nel 2006.

Se si ha veramente intenzione di non cadere più nel “tranello”, oltre che (almeno in questi periodi) informarsi di più, i cittadini sambenedettesi dovrebbero pretendere certificazioni vere di quanto si promette. Come? Pretendendo che, agli impegni, facciano seguito le date di esecuzione che andrebbero scolpite in una bacheca ben evidente davanti alla sede comunale. Con margini di realizzazione intorno ai 180 giorni e in tempi più vicini al giorno delle elezioni che a quelli di fine mandato. (continua)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 391 volte, 1 oggi)